Teramo, il ds Di Antonio: "Scelti uomini prima che calciatori"

Eccellenza

"La prima cosa che siamo andati a valutare in qualsiasi nostro acquisto è l’aspetto caratteriale, perché giocare a Teramo non significa soltanto saper esprimere le proprie qualità tecniche in campo, ma significa avere le prerogative per affrontare una piazza di questo spessore e soprattutto avere la consapevolezza di sposare un progetto importante". A parlare al sito ufficiale del Teramo è il ds Domenico Di Antonio, uno dei pilastri della rinascita biancorossa. Con lui si sono tracciati obiettivi e strategie del club: "Poi certamente si è valutato il piano tecnico, seguendo le indicazioni del mister. Ma per far parte di questa società bisogna essere innanzitutto “uomini”. Cosa è cambiato rispetto all'anno scorso? Innanzitutto la categoria, questa sarà sicuramente una categoria più difficile dove ci sono molte più squadre attrezzate. E’ rimasta uguale però la mentalità vincente e la voglia di fare bene. Questa è una società che sta crescendo sempre più, pronta ad arrivare agli obiettivi prefissati. La società è riuscita a strutturare tutto minuziosamente e ha permesso che il Teramo quest’anno potesse usufruire di una rosa così competitiva. Taua? E' venuto grazie alla società, che ha voluto regalare a questa città un acquisto così importante. La trattativa è stata molto lunga ma anche molto bella".

Fonte: 

S.S.

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160