Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Ranieri: Totti il più grande. Roma verso Napoli FOTO

in

ROMA, 2 ottobre - «Totti è Totti, è il più grande giocatore italiano e il nostro capitano, noi ce lo teniamo stretto, lui viene prima di tutto. Se gioca domani? Ancora non ho deciso, lo vedrete. Comunque sta benissimo, è stato terzo per chilometri percorsi contro il Cluj, sembra un ragazzino e corre come un dannato». Così Claudio Ranieri, in conferenza stampa, alla vigilia di Napoli-Roma, partita che secondo il tecnico dei giallorossi sarà contro una squadra che «De Laurentiis ha messo su una gran bella rosa con un ottimo attacco: Hamsik, Lavezzi e Cavani formano un gran tridente. Sono veloci, non ti danno punti di riferimento, molto pericolosi e lanciati anche dopo la grande rimonta in Europa League». Quello di domani sarà quindi, secondo l'allenatore della Roma, «un gran derby del Sud, noi siamo in ripresa ed io mi aspetto progressi». Ma per essere al vertice quanto manca alla Roma? «Dobbiamo lavorare», è la risposta.


MENEZ E VUCINIC - Il francese più solido per un lavoro fisico, anche di contenimento, mentre col montenegrino c'è più attacco e meno copertura: «Li vedo tutti e due allo stesso modo fisicamente. Menez è un giocatore importante che sta imparando ad avere grinta e continuità, la determinazione e la praticità. Menez è diverso da Mirko che è una punta esterna ma non la resistenza di un centrocampista. Menez invece è più resistente».


GIOCA LOBONT. POSSIBILE DIFESA A TRE - In porta non ci sono dubbi: «A me Lobont dà ampia sicurezza - assicura Ranieri. E' il vice di Julio Sergio, lo sta facendo bene, per cui non mi pongo questo problema. Doni si sta allenando bene, è totalmente un'altra persona dall'anno scorso, per cui ha ampie possibilità di tornare a giocare». In difesa il tecnico potrebbe pensare ai tre difensori, soluzione adottata contro i partenopei anche la scorsa stagione: «Non scarto nessuna ipotesi, valuto tutto. De Rossi davanti alla difesa? L'anno scorso abbiamo fatto così».


CAMPI E CONTRATTO - Gli chiedono se si sente tranquillo per il suo contratto. «A Roma si dice che Tranquillo ha fatto una brutta fine. Sto sereno. Io l'ho letto sui giornali di Unicredit, io non ho rapporto con Unicredit. Con la dottoressa (Sensi n.d.r) ci parlo sempre, non ho problemi. I campi? Come l'anno scorso. Piano piano stiamo migliorando, ma è stato un peccato perchè siamo partiti in ritardo l'anno scorso a fare il drenaggio del campo B. Adesso sta migliorando. Sull'altro, il campo C, un fuoco ha bruciato tutta l'erba. Ora quindi ci stiamo allenando sul Campo Testaccio. Speriamo di fare come l'anno scorso e di avere entro un mesetto tutti i campi a disposizione».


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160