Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Foschi: «Così strappai Cavani al Real Madrid»

in

NAPOLI, 29 settembre - All’epoca, era « El Botija » : e quando Rino Foschi lo vide, decise subi­to: perché gli parve subito chiaro che sa­rebbe divenuto el matador. Quattro mi­lioni di euro ( « 3.9, per la precisione » ) e Cavani sbarcò a Palermo: con dentro la valigia, un carico di gol.


Quanti può farne, Foschi?


« Tanti, tantissimi. E’ candidato a vince­re la classifica cannonieri. Stiamo parlan­do di un campione vero, perché ha tutto: sensibilità nel piede, intelligenza tattica, disponibilità al sacrificio e serietà. Mai visto uno alimentarsi con il suo rigore » .


L’aneddoto divertente.


« L’avevo fatto seguire più volte dal ca­po dei nostri osservatori, al Palermo. Io avevo ricevuto una serie di dvd da uno due suoi procuratori, Triuzzi. Le relazio­ni erano entusiasmanti: era stato tenuto d’occhio a un mondiale under 20, dove aveva fatto faville con Pato, che già costa­va un occhio della fronte. Ma pure lui, onestamente, aveva un valore alto. Men­tre mi interrogavo, seppi del Real Ma­drid » .


Strappare un giocatore alla casa blan­ca, niente male.


« Capello e Baldini stavano per lanciare l’offensiva, lo seppi e ruppi gli indugi. Non mi sono mai pentito di quella spesa, né lo farà il Napoli. E’ stato pagato tanto, ma poteva anche essere oggetto di tratta­tiva più onerosa. Credo abbia pesato la sua volontà di restare in Italia. So per certo che in Inghilterra erano pronti a versare un pacco di sterline » .


Non facciamo paragoni?


« Non mi piego al giochino. Cavani è Ca­vani, con il suo talento, un fuoriclasse che può ancora stupire, perché neppure lui è ancora consapevole dei margini di mi­glioramento. E’ strepitoso, gli voglio be­ne e sono felice: un ragazzo come lui, me­rita tutte le soddisfazioni possibili » .


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160