Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Colonna ed i fondi irregolari

Dichiarazioni di vetro

Sul quotidiano campano Cronache di Napoli, il presidente del Comitato Regionale Campania signor Colonna sostiene di aver dato mandato per querelare il nostro editore Marco Maffeis, per le notizie sulle probabile irregolarità su alcuni finanziamenti. riportiamo testualmente: “Conosco la storia, tutta una montatura da parte di chi vuol fare la guerra non a noi, ma al presidente Tavecchio. Non è vero nulla, ovviamente, del resto nessuno sin qui ha mai detto quale sia il vizio di forma. Personalmente non solo sono tranquillissimo, ma da tempo ho provveduto il giorno 6 settembre, grazie agli uffici dell’avv. Enrico Froio, con studio in via Bracco, a presentare querela contro il signor Marco Maffeis e contro tutti coloro che dovessero
eventualmente perpetrare in questa diffamazione. Noi non abbiamo commesso alcuna irregolarità”.

Accogliamo la sua richiesta di conoscere quale sia il vizio di forma, e nei prossimi giorni anticiperemo quanto a noi pervenuto. Nel contempo qualche interrogativo di carattere morale ci è venuto nel leggere che come avvocato abbia scelto un componente della disciplinare. 

Abbiamo chiesto a Marco Maffeis di commentare le parole di Colonna. "Il Colonna ha curiosi modi di esprimersi. Minaccia continue querele ma poi non le fa, speriamo riesca a smentirsi almeno questa volta. Sostiene che riferire una notizia sia un modo per colpire altri. Boh, pensieri lontani dalla nostra cultura. Se l'illecito è vero è la triste conferma dell'esistenza della cricca di tavecchiopoli, altrimenti meglio. Ma sia chiaro che se l'illecito c'è stato e porta la firma di Colonna è lui a dover pagare non certo altri, quindi Tavecchio è escluso . Ribadisco con fermezza anche a nome degli amici presidenti a noi vicini, che non c'è motivo che le società campane debbano pagare più di altre la loro presenza nella Lnd. E' vergognoso che per le assicurazioni obbligatorie paghino fino al 30% in più delle società lombarde. Riteniamo che questa sperequazione possa finire e che pur non sapendo su quale conto sia la differenza sia bene restituirla.”

Fonte: 

Redazione

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160