Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Thiago Silva: «Il Milan è la mia seconda famiglia»

in

MILANO, 3 agosto - Thiago Silva spazza via le voci che lo vogliono lontano dal Milan e vicino al Real Madrid. Il difensore brasiliano giura amore eterno ai rossoneri dai microfoni di Milan Channel: «Io mi sento realizzato qui. Al Milan ho fatto un gran lavoro l'anno scorso. È la prima volta che vedo questo giornale e non so assolutamente nulla. L'unica cosa che so è che sono concentrato solo e sempre sul Milan e voglio stare qui almeno fino al 2014 che è l'attuale data di scadenza del mio contratto. Io qui al Milan mi sento veramente a casa, è come se il Milan fosse veramente la mia famiglia, la mia seconda famiglia. Qui mi trovo benissimo».


SUL NUOVO MILAN - Subito dopo il difensore brasiliano parla della sua esperienza in rossonero e sulle prospettive nella nuova stagione: «Mi dite che sono un idolo per i tifosi del Milan? Li ringrazio, per me è importante saperlo. Credo di aver fatto bene l'anno scorso, ma quest'anno voglio fare ancora di più e ancora meglio. Io adesso sto bene, ho iniziato ad allenarmi già negli ultimi giorni di permanenza in Brasile prima di tornare a Milanello. Mi sento pronto per fare il mio primo allenamento con Allegri. Voglio scoprire questo pomeriggio il nostro nuovo allenatore, lo voglio perché spero quest'anno che il Milan faccia bene e possa primeggiare. Io credo che il Milan di quest'anno sia un po' più forte dell'anno scorso, sono arrivati due-tre giocatori di qualità che possono darci una mano. Possiamo e dobbiamo fare tutti meglio, anche perché come gruppo abbiamo tutti più esperienza, quella dell'anno scorso».


SU ALLEGRI - Il difensore verdeoro dice la sua anche sul nuovo tecnico Massimiliano Allegri: «Ho visto a Londra la nostra difesa piuttosto alta, questo è un fatto positivo. Se recuperiamo palla il più possibile vicino alla metà campo avversaria, siamo di fatto più vicini alla porta avversaria e il nostro obiettivo di sempre deve rimanere lo stesso: fare gol. Il Mondiale in Sudafrica? Sì, mi aspettavo, e speravo di giocare di più. Ma il calcio è anche questo e poi Lucio e Juan sono fra i difensori centrali più forti al mondo. Adesso spero di tornare il prima possibile in Nazionale, accadrà nei prossimi giorni, e di fare bene anche nel Brasile. Spero che la Seleçao possa essere abbinata sempre di più a me e a Pato. Devo dire che Alexandre ha iniziato fortissimo la stagione, è sempre in continuo e costante miglioramento, voglio assolutamente essere con lui ai Mondiali del 2014 in Brasile con la nostra Nazionale».


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160