Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

BEACH SOCCER: LIGNANO SULLA SABBIA È D'ORO

I friulani del neo CT azzurro Esposito conquistano il primo posto nel girone B e volano alle finali scudetto di Ostia. Seguono il sorprendente Colosseum, Milano ed il Viareggio del capocannoniere Gori


La Serie A Enel archivia con successo la terza ed ultima tappa del girone B. Nella Beach Arena che ha trovato spazio al Fantini Club di Cervia si sono svolti i match decisivi per le qualificazioni alle finali scudetto di Ferragosto. Coil Lignano, Colosseum, Milano e Viareggio: con questo ordine le quattro formazioni hanno concluso il loro cammino nella fase eliminatoria del campionato italiano di beach soccer 2010 organizzato dalla Lega Nazionale Dilettanti. Una formula avvincente, confermata e collaudata in sette anni di sfide che hanno portato spettacolo e divertimento sulle spiagge più belle d'Italia. "La tappa del centro nord si è dimostrata avvincente sino alla fine - ha commentato Santino Lo Presti, coordinatore del Dipartimento Beach Soccer- sia le qualificazioni alle finali che ultime posizioni si sono determinate solo nel terzo turno del girone, con alcuni verdetti solo nell'ultima giornata di gare. Ringrazio tutte le società, i calciatori ed i tecnici, gli arbitri, i promotori locali e lo staff LND per avere ancora una volta consentito lo svolgimento di un campionato di ottimo livello ". La tappa di Cervia ha dimostrato come l'instabilità della sabbia possa garantire un tasso di avvincente imprevedibilità capace di rendere ogni gara dall'esito profondamente incerto. In questo modo le emozioni non sono mancate in nessuna delle sfide che hanno animato il rettangolo di gioco della Beach Arena. Colpi di scena e sorprese, come la conquista da parte della Coil Lignano del primo posto nella griglia delle quattro finaliste, un risultato che fa il paio con la soddisfazione dei friulani di contare tra le proprie fila l'uomo della svolta per l'Italbeach, quel Max Esposito cui la LND ha affidato la guida degli azzurri dopo aver incassato le dimissioni di Giancarlo Magrini. Festa grande per Colosseum che alla sua prima esperienza in Serie A riesce a centrare il traguardo delle finali ed il secondo posto. La formazione romana, seppur di recente fondazione, ha saputo presentarsi alla ribalta del campionato con una rosa completa e competitiva che ha trovato nel talento dei gemelli Torres, nazionali spagnoli, e nel duo verdeoro campioni del mondo Sidney-Bueno gli attori principali di questa impresa. Hanno frenato la loro corsa le due regine del girone. Il Viareggio dei record non ha saputo realizzare nemmeno un punto nella tappa di Cervia, rimediando tre sconfitte nelle sfide con Milano, Bibione e Colosseum. Ai toscani resta comunque la soddisfazione di un obiettivo raggiunto con un turno di anticipo ma anche il convinto apprezzamento da parte degli addetti ai lavori per la qualità di gioco espressa come squadra così come per le pregiate individualità messe in luce. Brilla su tutti la stella di Gabriele Gori, il brevilineo e talentuoso attaccante viareggino che potrebbe chiudere la stagione con la palma di capocannoniere assoluto: al suo attivo 25 reti ed una media per partita davvero impressionante. Anche Milano, ottenuta la matematica certezza di accesso alla volata per il tricolore nella sfida con Viareggio, ha rimediato brucianti quanto inattese sconfitte, cedendo il passo alla Samb ed al Bibione, che conquistano entrambi una vittoria di grande prestigio. La passione ed il carattere dimostrato in campo anche dalle compagini ormai fuori dai giochi utili per la qualificazione alle finali scudetto, così come dei fanalini di coda Fano e Grumo, rappresenta un segnale della crescita del beach soccer, che ha superato da tempo la dimensione puramente amatoriale andando invece ad assumere un modello credibile in termini di lealtà e di genuino spirito sportivo. "Archiviamo con soddisfazione anche questa ultima tappa del centro-nord - ha affermato il vicario della LND e capo delegazione della Nazionale che sarà impegnata domani a Cervia contro l'Ungheria in occasione del memorial 'Crescentini' - il nostro campionato acquista di anno in anno valore e qualità. E' la testimonianza dello sforzo compiuto dalla LND nella valorizzazione di questo sport che si accorda benissimo con lo spirito dei dilettanti: passione, divertimento e gusto per le novità".
Un movimento sempre in crescita quello del beach soccer, che ha saputo attrarre costantemente aziende ed investitori, realizzando un mix sempre vincente di sport, turismo e sviluppo economico. Da questa triangolazione virtuosa sono nati nuovi modelli di società sportive dilettantistiche, capaci di coniugare in maniera efficace il marketing all'attività agonistica, realizzando eventi di natura commerciale e spettacolare in grado di portare risorse preziose per il sostegno del club e per il raggiungimento dei suoi obiettivi sportivi. La crescita del beach soccer in Italia, grazie all'impegno della LND ed all'avallo della FIGC, è andata di pari passo con la popolarità raggiunta dalla Nazionale di questa disciplina e che ha trovato a Cervia un approdo di straordinaria importanza con la disputa del primo campionato femminile di calcio da spiaggia. Una competizione varata con intenti sperimentali ma alla quale è stata data una forma ben definita. Saranno Dolphins, Martina, Pro Reggina e Primadonna Firenze a giocarsi le Final Four valide per lo scudetto in programma ad Ostia a Ferragosto, nella stessa cornice dove verrà assegnato il tricolore della Serie A Enel.

BEACH SOCCER E SOLIDARIETA'
La solidarietà trova terreno fertile sulla sabbia del beach soccer. Dopo la scelta di Grumo di ospitare il logo di Emergency sulle proprie maglie, anche Roma, Colosseum e Mare di Roma, scendono in campo per un'iniziativa benefica. Le tre formazioni romane della Serie A Enel sosterranno l'Associazione Bambino Gesù Onlus (già presente sulle maglie della Roma) che si occupa del mantenimento della Casa di Accoglienza dell'ospedale capitolino che ospita gratuitamente le famiglie dei piccoli pazienti provenienti da tutta Italia e dall'estero. Il prossimo 4 agosto si svolgerà un torneo di beach soccer che vedrà affrontarsi ad Ostia allo stabilimento Hakuna Matata le tre compagini, durante il quale verrà avviata una raccolta fondi per l'associazione che proseguirà fino al week end dedicato alla finale scudetto. L'evento di solidarietà ha trovato l'apprezzamento della LND che ha sposato in pieno la lodevole iniziativa.
RISULTATI LIVE - E' possibile seguire lo svolgimento delle gare della Serie A Enel in tempo reale sul sito LND (www.lnd.it nelle pagine dedicate al beach soccer) con aggiornamenti continui su risultati e cronache degli incontri.

COSI IN TV - Le gare di sabato 31 luglio saranno riprese da Sky Sport 1e trasmesse in differita il 7 e 8 agosto alle ore 19.30 con la telecronaca di Riccardo Trevisani.
AREA FUN
Il divertimento prosegue anche fuori del rettangolo di sabbia della Beach Arena con le attività del Villaggio Fun allestito nella zona adiacente il teatro delle gare in Piazza Primo Maggio. Volti noti ma anche tante facce nuove tra le aziende che hanno raccolto il richiamo del beach soccer targato LND, a dimostrazione dell'appeal posseduto da questa giovane disciplina sportiva, tra le più adatte a coniugare dinamismo, spettacolo e relax. Si passa infatti dalla Vip Ospitality offerta da Enel (storico partner del beach soccer), nella quale è possibile seguire piacevolmente gli eventi e gli incontri della tappa di campionato alla frizzante animazione di Eden Viaggi, il tour operator italiano che ha messo a disposizione le sue forze offrendo agli spettatori le evoluzioni del suo corpo di ballo, giochi a premi ed una valanga di gadget. Senza contare la straordinaria esperienza del body painting promosso da Pepsi (Lipton e Gatorade) che grazie all'abilità dei suoi artisti ha esaltato le curve di avvenenti modelle ma anche colorato i corpi dei tanti curiosi che hanno affollato i vicoli del villaggio in ogni sosta della Serie A nelle più belle spiagge italiane. Spazio anche per JBL, Yamamay, Msc Crociere, e-work, Delta, Timex, Italtelo, Molten ed all'esposizione di alcuni modelli di Dacia Duster, official car della stagione 2010. La tappa e gli eventi collegati trovano grande eco sui media grazie alla collaborazione con i quotidiani sportivi Tuttosport e Corriere dello Sport e con la trasmissione delle gare del campionato su Sky Sport, per il quinto anno consecutivo. Il sound ufficiale è quello di Radio Kiss Kiss, mentre i gol e le azioni salienti degli incontri vengono commentate dalla verve e dalle selezioni musicali del Dj Francesco Pasquali, da tre stagioni voce ufficiale del beach soccer italiano.

Classifica: Coil Lignano 22pt; Colosseum 20; Milano, Viareggio 18; Sambenedettese 15, Bibione 14; Casinò Venezia, Cervia 6; Alma Juventus Fano, Grumo 5

Classifica marcatori
25 reti: Gori (Viareggio)
19 reti: Ddì (Bibione)
18 reti: Ietri (Grumo), Bruno (Milano)
17 reti: Palmacci (Terracina)
14 reti: Donini (A.Fano), Juninho (Catania), Amhed (Milano), Madjer (Roma)
11 reti: Bueno (Colosseum), Bruno Xavier (Feldi Catanzaro), Nenèm (Lignano), Belchior (Roma), Rui Mota (Sambenedettese), Juninho (Terracina)
10 reti: Giuliani (A.Fano), Soria, Wellington (Bibione), Tomeo (Feldi Catanzaro), Benjamin (Milano), Corosiniti (Panarea CZ)
9 reti: Fred (Catania), Toffolo (Venezia)
8 reti: Sciuto (Belpassese), J.Torres, Sidney (Colosseum), Zè Maria (Lignano), Buru (Roma), Josè Durval (Sambenedettese)
7 reti: Bitetto, Giardino (Bari), Sacchi (Cervia), Esposito, Torres (Lignano), Alan (Milano), Maradona (Napoli), Joao Vitor (Sambenedettese),
6 reti: C.Torres (Colosseum), Teddy (Feldi Catanzaro), Leghissa (Lignano), Ughy (Mare di Roma), Amarelle (Milano), Carotenuto (Roma), Marinai, Marrucci (Viareggio)
5 reti: Saganowski (Bibione), Stankovic (Catania), Danilo, Schirinzi (Cervia), Casarsa, Nico (Milano), Pompei (Sambenedettese), Anderson (Terracina), Caorlini (Venezia), Ramacciotti (Viareggio).
4 reti: Di Bari, Santoro (Bari), Duda, Itri, Panico (Eboli), Ughy (Mare di Roma), Galvan, Hilaire, Palma (Napoli), Pasquali (Roma), Nuno Miguel (Sambenedettese), Miceli, Lugnan (Venezia)

3 reti: Curzi, Uguccioni (A.Fano), Samoun (Bibione), Bosco, Platania (Catania), Jonas Salles (Eboli), Fekete, Simonyi (Mare di Roma) Mallardo (Napoli), Sgammini (Sambenedettese), Montrone (Venezia), Valenti, Di Palma (Viareggio), Chisari, Grasso (Belpassese), Borbone (Catania), Cioffi (Mare di Roma), Di Maio (Napoli), François (Terracina), Ruzzene (Venezia)
2 reti: Tangorra (Bari), Grasso (Belpassese), Livon, Sansica (Bibione), Tedeschi, Gustavo, Romulo (Catania), Saba, Sabatino (Colosseum), Nicoletta (Eboli), Caturano (Feldi Catanzaro), Spaccatorella (Cervia), Sabatino, Di Mieri, Panico (Eboli), Marinho (Feldi Catanzaro), Barone (Grumo), Biondini, Longo (Lignano), Marazza, Romrig (Mare di Roma), Cataldo, Kuman, Polsatri (Milano), Staglianò (Panarea CZ), Souza (Roma), Basquaise, Feudi (Terracina), Parolari, Minio (Venezia), Palazzolo (Viareggio).
1 rete: Cazzola, Giangolini, Giuliani, Mazzanti, Vampa N., Vampa L.(A.Fano), Andrisani, Illuzzi, Sassarini (Bari), Zonca (Bibione), Casamenti, Toresi, Spaccarotella (Cervia), Corasaniti (Feldi Catanzaro), Rocca (Catanzaro), Aldair, Caretto (Colosseum), Nastri (Eboli), De Agostini A. (Grumo), Del Mestre (Lignano), Massa, Rinaldi (Mare di Roma), Ghilardi (Milano), D'Auria, Sinagra (Napoli), Fanello, Nosdeo, Occhiuzzi, Procopio, Puja (Panarea CZ), Sacchetti (Roma), Morelli (Sambenedettese), Frainetti (Terracina), Di Tullio, Romanini (Viareggio). 

Autoreti: Miceli (Venezia), Giacomini (G), Nuno (S), D'Amico, Francois (Terracina), Garofalo (Belpassese).

Il programma completo degli incontri della Serie A Enel
Giovedì 29 luglio
h 14.00 - Alma Juventus Fano-Colosseum 5-6 d.t.s.
h 15.15 - Grumo-Bibione 3-5
h 16.30 - Sambenedettese-Coil Lignano Sabbiadoro 4-5
h 18.00 - Casinò di Venezia-Cervia 5-7
h 19.15 - Viareggio-Milano 4-10

Venerdì 30 luglio
h 11.30 - Milano-Sambendettese 7-10
h 14.00 - Bibione-Viareggio 6-3
h 15.15 - Colosseum-Casinò di Venezia 6-2
h 16.30 - Alma Juventus Fano-Coil Lignano Sabbiadoro 2-7
h 18.00 - Cervia-Grumo 3-4

Sabato 31 luglio
h 11.30 - Colosseum-Viareggio 6-3
h 14.00 - Alma Juventus Fano-Grumo 2-3
h 15.15 - Casinò di Venezia-Coil Lignano Sabbiadoro 3-7
h 16.30 - Bibione-Milano 8-6 d.t.r.
h 18.00 - Cervia-Sambenedettese 3-5

Il Girone A centro-sud
Roma, Bari, Elleci Terracina, Ragazzini Generali Catania, Mare di Roma, Martos Napoli, Panarea Ecosistem Catanzaro, Feldi Catanzaro, Eboli, Condorelli Belpassese.
Classifica: Ragazzini Generali Catania 15pt, Martos Napoli 14pt, Elleci Terracina, Roma 12pt, Feldi Catanzaro, Panarea Ecosistem Catanzaro 9pt, Eboli, Mare di Roma, Bari 6pt, Condorelli Belpassese 0.

Il programma completo degli incontri del campionato femminile di beach soccer
Venerdì 30 luglio
h 09.15 - Trani-Dolphins (Girone A) 2-6
h 10.00 - Firenze-Pro Reggina (Girone B) 5-6 d.t.r.
h 10.45 - Dolphins-Martina (Girone A) 6-3

Sabato 31 luglio
h 09.15 - Pro Reggina-Erice (Girone B) 3-2
h 10.00 - Martina-Trani (Girone A) 5-1
h 10.45 - Firenze-Erice (Girone B) 6-1

Classifica
Girone A: Dolphins 6pt, Martina 3, Trani 0
Girone B: Pro Reggina 5pt, Firenze 3, Erice 0
Qualificate: Dolphins, Martina, Pro Reggina e Firenze

Il calendario della stagione 2010
30-31 luglio e 1 agosto - Cervia Gir. B Nord
6-7-8 agosto - S. Leone (Agrigento) Gir. A Sud
12 agosto - Super Coppa Enel Roma Ostia
13-14-15 agosto - Finali Campionato Serie A Enel Roma Ostia

LE GARE

COLOSSEUM - VIAREGGIO 6-3 (4-1; 1-1; 1-1)

Colosseum: Quadrini Ma., Bueno, C. Torres, Saba, Sidney, Sabatino, Caretto, Quadrini Mi., Posado, Morrone. All. Cesaria
Viareggio: Carpita, Marrucci, Romanini, Ramacciotti, Di Tullio, Marinai, Gori, Di Palma, Diridoni, Palazzolo. All.: Santini
Arbitri: Balconi di Sesto San Giovanni e Bonavita di Forlì
Marcatori: 1'pt Saba, 3'pt Gori, 6'pt C.Torres, 10' pt' C.Torres, 12'pt Sidney; 1'st Bueno, 9'st Gori; 5'tt Palazzolo, 8'tt Sidney.

Con la qualificazione già in tasca la Colosseum scende sulla sabbia della beach arena senza Javier Torres ma con il ritrovato Posado tra i pali. Neanche il tempo di fischiare che Saba dalla destra da posizione defilata beffa tutti e porta in vantaggio la Colosseum. Dopo appena due minuti il Viareggio risponde con la rete del solito Gori, capocannoniere del girone (25 reti). Al 6' ancora Saba, ritrova confidenza con la sabbia, e prova da fuori area con un destro potente che Carpita controlla bene. Ritmi alti di gara: passa un minuto e la Colosseum si riporta avanti con un sinistro micidiale del capitano Cristian Torres che spedisce alle spalle di un incolpevole Carpita. Il Viareggio cerca la porta ma Posado è attento e controlla ogni conclusione degli avversari. I blu-verde-oro sono sempre pericolosi con il capitano Cristian Torres che si concede la doppietta personale e con un calcio piazzato dalla distanza infila alla sinistra del portiere. Sempre da calcio da fermo la Colosseum realizza il poker con Sidney che sale a quota sette in classifica marcatori. In apertura della seconda frazione di gioco la cinquina Colosseum è firmata da Bueno che da distanza ravvicinata supera Carpita e manda in rete. Per il Viareggio è sempre Gori il più pericoloso anche se Quadrini fa "buona guardia". Al 3' il tiro libero di Caretto rimbalza davanti a Carpita e finisce di poco fuori negando di fatto la sesta rete blu-verde-oro. Al 6' Gori prova al volo dal centro dell'area ma Quadrini è bravo ad allungarsi e mandare fuori. La Colosseum risponde con lo scambio Cristian Torres- Sabatino e con la girata al volo del lidense che trova i guantoni di Carpita. Il Viareggio accorcia le distanze un minuto più tardi con il solito Gori che al centro dell'area supera prima Sidney e poi batte Quadrini per la rete del 5-2. Sul finire della seconda frazione di gioco Bueno vede Quadrini Mirko ma il suo tiro al volo finisce di poco alto. L'ultima frazione di gioco si apre con la rete di Palazzolo che approfitta di una disattenzione della difesa blu-verde-oro per accorciare le distanze e mandare i suoi sul 5-3. Subito dopo arriva però il sesto gol Colosseum con Sidney che approfitta di un bel passaggio di Sabatino per mandare in rete alle spalle di Diridoni. Sotto di tre gol, il Viareggio tenta in tutti i modi di recuperare la gara ma anche grazie alle parate di Posado il risultato è destinato a rimanere sul 6-3 finale.

-----------------------------------------------

GRUMO - ALMA JUVENTUS FANO 3-2 d.t.s. (0-2, 0-0, 2-0, 1-0)
Grumo: 1 De Agostini, 12 Contento, 2 Giacomini, 3 De Agostini A., 15 Del Fabbro, 5 Russo, 7 Ietri, 8 Barone, 16 Tedesco, 23 Nicoloso; All. Del Fabbro
Alma Juventus Fano : 1 Dionisi, 2 Cazzola, 3 Borini, 4 Giuliani, 5 Giangolini, 6 Uguccioni, 8 Vampa, 12 Prodi, 13 Mazzanti, 15 Donini; All. Barbadoro
Arbitri: Balacco di Padova e D'Attanasio di Lanciano
Marcatori: 5'pt Donini (F), 8' Giuliani (F), 5'tt Ietri (G), 8'tt Ietri (G); Extratime: Ietri (G)
Ultima apparizione per Grumo e Fano in questa stagione della Serie A Enel. Gara senza alcuna velleità di classifica per le due formazioni che hanno comunque onorato l'appuntamento con impegno. Più vivace il Fano nel corso della prima frazione. L'intraprendenza dei marchigiani trova il giusto sfogo nelle reti di Donini, miglior marcatore del Fano con 14 centri, e di Giuliani. Il secondo tempo trascorre senza grandi sussulti, mentre la sfida si fa intensa nell'ultimo tempo. Ietri lancia la carica mettendo a segno due reti utili per pareggiare il conto con i marchigiani. Esaurito il tempo a disposizione si procede con l'extratime. Decide il match il terzo centro in gara di Ietri.

-----------------------------------------------

CASINO' DI VENEZIA - COIL LIGNANO SABBIADORO 3-7 (1-0; 1-4; 1-3)
Casinò di Venezia: Gatto, Ruzzene, Gemolo, Caorlini, Toffolo, Parolari, Montrone. Allenatore: Damiani
Coil Lignano Sabbiadoro: Fabro, Torres, Biondini, Nenèm, Esposito, Leghissa, Sousa, Zè Maria, Longo, Del Mestre. Allenatore: Della Negra
Arbitri:Sarri (Arezzo), Scuccimarra (Teramo)
Marcatori: 9'pt Ruzzene (V); 3'st Leghissa (L); 4'st Esposito (L); 4'st Caorlini (V); 9'st Longo (L); 11' Leghissa (L), 3'tt Ruzzene (V); 9'tt Torres (L); 10'tt Zè Maria (L); 11'tt Biondini (L)
Nella 9^ ed ultima giornata la Coil Lignano batte Casinò di Venezia 7-3 e mantiene il primato in classifica. Partita che nel primo tempo non regala molte emozioni. Bisogna aspettare il 9' perché il risultato si sblocchi quando Ruzzene porta il Venezia in vantaggio con un tiro sporcato dalla sabbia che si impenna e beffa Del Mestre. Nella seconda frazione di gioco Lignano alza il ritmo e trova al 3' il pareggio con un gran tiro dalla distanza di Leghissa. Non passa nemmeno un minuto che capitan Esposito, il nuovo commissario tecnico dell'Italbeach, si alza una palla e con una gran girata al volo porta per la prima volta i friulani in vantaggio. Neanche il tempo di esultare che sulla ripartenza i lagunari pareggiano i conti con Caorlini. Venezia non ci sta a perdere e rischia il sorpasso di nuovo con Caorlini che da pochi passi spreca calciando addosso a Fabro. È però la Coil a portarsi di nuovo in vantaggio con Longo bravo a concretizzare di testa un assist preciso di Leghissa. Sullo scadere di tempo sono ancora i ragazzi di Della Negra a segnare con l'alfiere Leghissa che insacca in rete dopo una respinta corta del portiere Gatto. Terza ed ultima frazione di gioco che inizia con Venezia che cerca subito di accorciare le distanze con Ruzzene, nel calcio d'inizio, ma l'estremo difensore Del Mestre devia in angolo. Al 3' Biondini commette fallo sul solito Ruzzene che nella medesima punizione segna il 4-3 per i veneti. Non succede nulla fino al 9' quando i portoghesi di Lignano decidono di salire in cattedra: prima Torres, da distanza ravvicinata segna il 5-3 e poi Zè Maria, con un gran tiro di destro, porta a 6 le reti per Lignano. In chiusura di gara trova la via del gol anche il giovane Biondini, alla sua seconda presenza assoluta nel beach soccer, che concretizza un tiro libero a 10'' dallo scadere del tempo regolamentare. Lignano può finalmente esultare e godersi, per la prima volta nella sua storia, il primo posto nel girone di qualificazione.

-----------------------------------------------

BIBIONE - MILANO 8-6 d.t.r. (1-2, 1-2, 4-2, 2-0)
Bibione: Samsa, Livon, Cudin, Wellington, Ddì, Soria, Tel, Sansica, Zonca, 22 Bon; All. Sabalino
Milano: 1 Rasulo, 5 Bruno, 10 Amarelle, 11 Ghilardi, 12 Zanini, 13 Cataldo, 18 Polastri, 20 Benjamin, 21 Alan, 23 Fumagalli; All. Panizza
Arbitri: Cascone di Ragusa
Marcatori: 2'pt Bruno (M), 5'pt Benjamin (M), 8'pt Ddì (B), 4'st Benjamin (M), 7'st Amarelle (M), 8'st Sansica (B), 2'tt Ddì (B), 2'tt Bruno (M), 7'tt Benjamin (M), 8'tt Ddì (B), 9'tt Soria (B), 12'tt Soria (B); Extratime: 2' Ddì (B), 3'tt Wellington (B)
Potendo contare su una rosa ampia e di primo livello, il team di mister Panizza ha affrontato a viso aperto un vivace Bibione, animato dalle giocate di Ddì e Soria. I veneti si sono opposti con tenacia ed ottima organizzazione di squadra, trascinando Milano sino all'extratime. Nel tempo supplementare Bibione si prende una bella soddisfazione. Wellington confeziona il cross per il tap-in di Ddì, che porta in vantaggio i veneti. Chiude il conto lo stesso Wellington con un colpo di potenza che gonfia la rete della porta rossonera.

-----------------------------------------------

CERVIA - SAMBENEDETTESE 3-5 (0-0, 1-3, 2-2)
Cervia: Turchi, Venturi, Casamenti, Caroli, Toresi, Spaccarotella, Danilo, Sacchi, Bucci A., Bucci G.; All. Del Ciondolo
Sambenedettese: Spina, Rossetti, Joao Vitor, Nuno Miguel, Rui Mota, D'Ambrogio, Vannicola, Durval Josè, Pompei, Damiani; All. Di Lorenzo
Arbitri: D'Oriano di Pisa e Cazzadore di Adria
Marcatori: 3'st Sacchi (C), 5'st Rui Mota (S), 7'st Rui Mota (S), 8'st Joao Vitor (S), 7'tt Casamenti (C), 10'tt Rui Mota (S), 11'tt Danilo (C), 11'tt Josè Durval (S)
Spetta a Cervia e Sambenedettese chiudere il sipario sulla terza ed ultima tappa del girone B della Serie A Enel. Ad un primo tempo di grande dominato dall'equilibrio segue una seconda frazione combattuta ed avvincente. I padroni di casa passano in vantaggio con Sacchi al 3'. I marchigiani hanno una reazione veemente e dopo aver recuperato e messo la freccia con Rui Mota, allungano il passo con una prodezza di Joao Vitor. Di straordinaria fattura è anche la rete di Casamenti, che al 7' della terza frazione rimette in partita il Cervia. Anche il finale è tiratissimo. Al 7' Rui Mota riporta avanti la Samb. All'11 Danilo tiene in corsa il team cervese. Chiude ogni discorso il diagonale di Josè Durval. Ed i marchigiani possono brindare ad un prestigioso quinto posto.

Fonte: 
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160