Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Roma, svolta sul mercato. I Burdisso diventano due

in

PARIGI, 31 luglio - La Roma raddoppia. Ecco i Burdis­so brothers per Claudio Ranieri. Vicinissimi entrambi. In due operazioni distinte che do­vrebbero vedere il doppio brindisi tra marte­dì e mercoledì, quando, a Milano, si vedran­no Marco Branca, Daniele Pradè, Fernando Hidalgo, procuratore dei Buridisso brothers, Nicolas e Guillermo, 29 e 22 anni, difensori centrali che si completano, il primo di pro­prietà dell’Inter, il secondo del Rosario Cen­tral.


GUILLERMO - E’ circa un anno che la Roma sta seguendo il piccolo Burdisso, piccolo si fa per dire, centonovanta centimetri d’altezza, uno che gioca da ar­gentino dal primo all’ultimo secondo. L’osservatore della Roma, Carlo Iacomuzzi, lo ha seguito dal vivo in molte oc­casioni, le relazioni sono state tutte positive. Daniele Pradè sta lavorando all’affare da mesi, senza avere il cash, ma con fantasia e dedizione. Ieri, per la verità, ha temuto di po­ter essere scavalcato in extre­mis, quando ha letto la dichia­razione di Hidalgo che annunciava «l’imminente trasfe­rimento di Burdisso junior a una squadra italiana». In ef­fetti sul ragazzo si sono punta­te la attenzioni di molti club italiani, Catania e Bari (che ha comunque provato a inserirsi in extremis), ma anche Parma e Udinese. So­lo nel tardo pomeriggio italiano, Pradè è riu­scito a contattare telefonicamente il presi­dente del Rosario Central, trovando il riscontro che voleva. Se non ci saranno sorprese dell’ultima ora, Guillermo Burdisso si trasfe­rirà alla Roma con la formula del prestito oneroso da quantificare intorno ai settecento­mila euro, più un diritto di riscatto libero (tra dodici mesi) intorno ai quattro milioni.


NICOLAS - Con tutto il rispetto per Guillermo, il Burdisso che Claudio Ranieri aspetta di più è Nicolas. Anche ieri, a Parigi, quando gli è stato chiesto del centrale difensivo tuttora diproprietà dell’Inter, le sue parole sono state chiarissime:«Nicolas ha tutte le caratteristi­che del giocatore che preferisco. E’ un ragaz­zo che dà tutto in campo e altrettanto nello spogliatoio. Per me è un giocatore molto im­portante, ora lascia alla società la discussio­ne ». Per la verità la discussione bisogna far­la con l’Inter, che ha fatto filtrare l’ipotesi che se la Roma non pagherà cash intorno a 7-7,5 milioni l’affare potrebbe chiudersi solo dopo la Supercoppa. E sempre ieri è slittato, alla prossima settimana, l’incontro che era stato fissato tra le parti. Il rinvio è stato determina­to da una telefonata di Marco Branca, ieri, di prima mattina, a Daniele Pradè. Telefonata in cui al ds romanista veniva riferito che l’In­ter era ancora alle prese con la questione Ba­lotelli e che, quindi, sarebbe stato meglio posticipare di qualche giorno. Nessun pro­blema da parte della Roma.


Leggi l'articolo completo sull'edizione del Corriere dello Sport oggi in edicola

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160