Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

La Lazio va ko contro l'Al Nasr di Zenga FOTO

in

AURONZO DI CADORE, 29 luglio - La Lazio è stata sconfitta per 2-1 (1-1) dalla formazione saudita dell'Al Nasr in un'amichevole disputata ad Auronzo di Cadore (Belluno). Su un campo reso pesante dall'abbondante pioggia caduta nelle ultime 24 ore, la Lazio esce sconfitta per 2-1 con la formazione saudita dell'Al Nasr allenata da Walter Zenga. Proprio a causa delle pessime condizioni del terreno di gioco, Reja non rischia Floccari (non al meglio fisicamente), ma non inserisce nemmeno Ledesma, lasciato per l'intera gara in panchina. In cabina di regia spazio quindi a Matuzalem, affiancato da Bresciano e Brocchi. In difesa, linea a tre con Biava, Dias e Radu, mentre sugli esterni agiscono Lichtsteiner e Del Nero. Attacco affidato al duo formato da Zarate e Kozak. Quest'ultimo rappresenta una delle note liete dell'incontro per come dialoga con i compagni e per la capacità di farsi trovare pronto sottoporta. Meno bene invece l'argentino, sempre alla ricerca di un dribbling di troppo e ancora lontano dal giocatore ammirato al suo primo anno in Italia. Tra i tasti dolenti anche il reparto arretrato, poco protetto dal centrocampo e ancora 'arrugginitò in alcuni movimenti.


ERRORI IN DIFESA, RIMEDIA BIAVA - Proprio da un errato fuorigioco, infatti, nasce il vantaggio dell'Al Nasr all'8' del primo tempo, con Al Sahlawi bravo a battere con un destro rasoterra Berni. La reazione della Lazio si concretizza dopo 10 minuti: su calcio d'angolo, l'inzuccata di Kozak è respinta dal portiere arabo che però non può nulla sul tap-in sottomisura di Biava. Lo stesso difensore, al 33', sarebbe autore del vantaggio biancoceleste se non fosse per una dubbia chiamata di offside da parte del guardalinee dopo un assist di Dias.


DECIDE PETRE, VINCE ZENGA - Nel secondo tempo, comunque, la Lazio dimostra di meritare il raddoppio con alcune buone conclusioni di Kozak, Zarate e soprattutto Rocchi (subentrato a un quarto d'ora dal termine all'argentino). Ma ancora una volta, a tradire gli uomini di Reja è una disattenzione difensiva a pochi minuti dal triplice fischio finale: sugli sviluppi di un calcio d'angolo, il romeno Petre salta indisturbato nel cuore dell'area di rigore e trafigge Bizzarri.


FORMAZIONE - Questa la formazione mandata in campo da Reja (3-5-2): Berni (1' st Bizzarri); Biava, Dias, Radu; Lichtsteiner (11' st Cavanda), Brocchi, Matuzalem (35' st Perpetuini), Bresciano, Del Nero; Kozak (30' st Rocchi), Zarate. Reti: nel pt 8' Al Sahlawi, 18' Biava; nel st 38' Petre.


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160