Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Borsa: azioni Roma chiudono in rialzo

in

ROMA, 8 luglio - Piazza Affari chiude la seduta in positivo al pari delle principali Borse del Vecchio Continente.


TITOLI CALCISTICI - In netto rialzo le azioni As Roma in attesa che inizi la riunione tra i legali Unicredit e quelli della famiglia Sensi presso lo studio del professor Ruperto per trovare una soluzione definitiva al forte indebitamento della società Italpetroli (controllante il club calcistico capitolino) nei confronti del gruppo bancario.


Oggi le azioni As Roma hanno chiuso in progresso dello 0,15% fissando il prezzo di riferimento a 0,983 euro. Volume degli scambi notevole: passati di mano 2.958.063 pezzi per un controvalore di 2.955.850,15 euro. Nel corso della seduta toccato anche un max a 1,023 euro, ma poi rapide prese di beneficio hanno riportato il valore sotto quota 1 euro. Conteggiati 933 contratti. Capitalizzazione 130.151.129 euro.


DICHIARAZIONI - Il professor Ruperto, l'arbitro del contenzioso tra Unicredit e Italpetroli, prima che iniziasse la riunione conclusiva (?) ha dichiarato «Sarà un incontro decisivo in un senso o nell'altro. Dubbi? Nella vita non ci sono certezze». Dichiarazione rilasciata a mercati chiusi mentre a mercati aperti si sono registrate due dichiarazioni sulla vicenda. Una di un portavoce Unicredit che ha conservato l'anonimato ma prontamente rilanciata dalle agenzie economiche: «Questa di Italpetroli e della As Roma è una situazione che abbiamo ereditato e che stiamo gestendo al meglio» ha detto il portavoce del gruppo bancario azionista al 49% di Italpetroli, la holding della famiglia Sensi che controlla la As Roma, in merito all'esito dell'incontro odierno; un'altra dihciarazione, invece, è stata effettuata dal sindaco di Roma Gianni Alemanno: «Anche in questo momento di crisi, spero che l'imprenditoria romana ci metta la faccia. Non si puo' trascurare quella che è una realtà anche sociale per l'intera città».


LAZIO E JUVENTUS - Tornando a Piazza Affari le azioni Juventus hanno chiuso in ribasso (1.15%) a 0.816 euro mentre le azioni Lazio hanno terminato la loro corsa in territorio positivo (+0,17%) fissando il prezzo di riferimento 0.332 euro.


LA GIORNATA DEL SILENZIO - In ottemperanza alla giornata del silenzio questo servizio non viene firmato ed è stato realizzato onde non privare i lettori di un'informazione primaria in uno dei giorni più importanti per le sorti della società calcistica As Roma, il cui titolo, al pari di Lazio e Juventus, è quotato in Borsa a Piazza Affari.

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160