Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Juve a un passo da Krasic. Bruciati Arsenal e Inter

in

TORINO, 7 giugno - La Juventus è vicina a Mi­los Krasic. La società bianconera ha un buon vantaggio su Manchester United e Arsenal che erano piombate per prime sull’esterno destro serbo, ma soprattutto è in vantaggio sull’In­ter. Benitez ha messo Krasic al primo posto della lista degli acquisti da pre­sentare a Moratti sicchè Marotta deve bruciare sul tempo la società milane­se. Una missione possibile visto che il direttore generale bianconero può contare su due assi nella manca: 1) ha già portato la trattativa a uno stato molto avanzato perchè, allo stato attuale, man­cherebbero soltanto le firme 2) ha ottenuto il gradimento di Krasic in­trigato dalla prospettiva di giocare in una delle square più prestigiose del mondo che riparte con un progetto nuovo e ambizioso.


MOSCA - A Mosca hanno lavorato e stanno lavo­rando alcuni collaborato­ri di Marotta. Nelle pros­sime ore il direttore ge­nerale della Juve dovreb­be chiudere la trattativa per il trasferimento del giocatore serbo del Cska Mosca effet­tuando un blitz nella capitale russa op­pure incontrando in Italia i dirigenti del club moscovita. Valutazione di Krasic: circa 15 milioni. La Juve ha concesso due opportunità al Cska: pa­gare il giocatore in contanti oppure in­serire nell’operazione il cartellino di Vincenzo Iaquinta che ha molto mer­cato in Russia (lo scorso anno è stato a un passo dallo Zenit di San Pietro­burgo) e che la società russa stima moltissimo. Un fatto è certo: la Juve ha fretta di chiudere per Krasic per­chè l’Inter potrebbe rimontare posi­zioni da un momento all’altro e Marot­ta non vuole correre il rischio di per­dere un giocatore che in pratica è già suo.


Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio



Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160