Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Se i revisori dei conti dormono, che arrivi il federalismo nel calcio.

Distinguo e fastidio crescono tra gli atrtori Lnd.

Da ormai quasi un anno scriviamo supportando ogni parola da fatti concreti, documenti, dichiarazioni ecc. di come questa gestione del calcio dilettantisco sia basata sul ricatto, sul silenzio e sulla "compartecipazione" dei favori. Ormai la parola tavecchiopoli, rappresenta per  molti addetti ai lavori una visione, un concetto, un metodo che si abbraccia o si teme. Da qualche settimana tavecchiopoli ha anche il sapore del fastidio, del putridume politico. I distinguo non arrivano solo alla nostra redazione, ma si manifestano anche in occasioni istituzionali.  Anche se il ragioniere ha imposto un comunicato stampa di facciata, affermando l'unanimità di pensiero e voto, all'ultimo consiglio dei dirigenti della serie D (il Consiglio Direttivo non esiste ancora) i distinguo si sono sentiti: il Presidente del Virtus accusa Tavecchio di essere un commissario Latitante per via dei troppi incarichi,  il Presidente del Montebelluna chiede più presenza sulla questione arbitraggi, troppe segnalazioni inevase. Ed il Presidente dei Centobuchi alza la mano opponendosi al prolungamento obbligato della dittatura (scusate, commissariamento). Il collinare Tavecchio parla di scelta unanime, ma non è così. Ormai il falso viene divulgato senza pudore.

C'è poi la gravosa e vergognosa questione dei conti. Gli spostamenti impropri di capitali della LND, acquisti con dubbi mai chiariti, come quello della nuova sede, buchi fatti da comitati regionali di cui nemmeno si chiedono le motivazione... va tutto bene. E se gli extra economici versati al segretario amministrativo Gabriellla Lombi sono formalmente un mistero, il disinteresse dei revisori dei conti appare improbabile. Ormai c'è solo una via: l'invio da parte della Federazione dei propri revisori dei conti. Bussassero in piazzale Flaminio e chiedessero chiarezza, altrimenti (quando più avanti il fatto arriverà sui quotidiani) si potrebbe ipotizzare persino la corresponsabilità.

C'è poi una novità, piccola piccola, ma che viene ascoltata. Ipotesi lontanissima al pensiero di Tavecchio, ed è quella del federalismo nella Lnd. Se mai prendesse strada porterebbe vento nuovo, pulirebbe, darebbe nuovamente vigore al valore delle regole ma con un solo destino possibile: enormi vantaggi alle società.

Fonte: 

redazione

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160