Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Milan, giallo Van Basten. Galliani vuole Galli-Tassotti

in

GENOVA, 10 maggio -
«Giallo» Van Basten. Ie­ri sera tre indizi (Berlusconi ad Ar­core, Galliani che ha raggiunto in tutta fretta Milano dopo la partita di Genova e, soprattutto, la disdetta di Van Basten alla cena di gala della ga­ra benefica organizzata per oggi da Vialli e Mauro) hanno innescato l’ipotesi che l’ex- attaccante del Mi­lan abbia incontrato i vertici rosso­neri per discutere del suo possibile ingaggio sulla panchina rossonera. Un sondaggio sulla sua disponibili­tà. Ieri intercettato dai microfoni di Sky in occasione della gara interna­zionale di Torino, Van Basten ha ali­mentato le sue chances rossonere dopo che sabato scorso al suo arrivo alla Malpensa era sembrato assolu­tamente possibilista. «Io sulla pan­china del Milan? -ha detto- Per il mo­mento sono qui solo per giocare a golf, poi si vedrà... I miei rapporti con Berlusconi? E’ vero, sono sempre stati buoni, ma questo è un altro discorso».


I DUBBI - Quindi già oggi si potrebbe scrive­re un importante capitolo sul dopo­Leonardo anche perchè è attesa la conferenza-stampa dove parteciperà anche l’olandese al Golf Club Caste­conturbia (Novara) dove l’ex- attac­cante sarà di scena nella gara oga­nizzata per il settimo anno consecu­tivo da Gianluca Vialli e Massimo Mauro. In realtà Van Basten rappre­senta un obiettivo e un desiderio so­prattutto del numero uno milanista. L’ad Galliani, invece, avrebbe più volte condidato le sue perplessità su Van Basten che da troppi anni (dal 1995 per l’esattezza) non è più a con­tatto con la realtà rossonera e che, fra l’altro, da allenatore non ha cer­to confermato la bravura che l’ha contraddistinto nella sua grande car­riera di attaccante. Ma il plenipoten­ziario di via Turati potrebbe fare buon visto a cattivo gioco considera­to i desideri del presidente Berlusco­ni. Quelli di Galliani non sono gli uni­ci dubbi che alimentano la discussio­ne a Milanello. Anche i «senatori» rossoneri hanno manifestato non po­che perplessità a proposito di certi dogmi di Van Basten che, in tempi non sospetti, aveva indicato al Milan una strada molto precisa per cambia­re rotta: lo svecchiamento supporta­to da investimenti importanti.


Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160