Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Seconda Categoria: tenta di strangolare l'arbitro, squalificato per 14 mesi

sconfitta a tavolino 0-3

Non capita spesso che un calciatore venga squalificato per 14 mesi. Del resto non capita spesso nemmeno che un calciatore tenti di strozzare l’arbitro. È successo domenica scorsa durante Unione Media Valcavallina-Albino, partita valida per il campionato di seconda categoria, girone C.
Dopo la rete del 3-1 per l’Albino a 10 minuti dalla fine, il giocatore di casa Luigi Poloni si è abbandonato ad accese proteste con l’arbitro Buonanno, che lo ha espulso. Così ha peggiorato le cose: Poloni ha prima spintonato diverse volte il direttore di gara, poi lo ha addirittura preso per il collo stringendolo per una decina di secondi finchè a trascinarlo via sono arrivati due compagni di squadra.
L’arbitro ormai, ha scritto poi sul referto, non era più "in condizioni psico-fisiche accettabili per terminare la gara", e ha sospeso la partita. E mentre tornava negli spogliatoi ha dovuto subire anche insulti e minacce da parte dell’allenatore dell’Unione Media Valcavallina, Stefano Avanzini.
Cinque giorni dopo la gara sono arrivati i fulmini del giudice sportivo: Poloni squalificato per 14 mesi fino all’aprile 2011, Avanzini sospeso per un mese, ammenda pecuniaria di 45 euro per la società (che dovrà pagare anche le eventuali spese mediche dell’arbitro) e sconfitta a tavolino per 0-3.

Fonte: 

redazione

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160