Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Girone H: Il Casarano supera il Fasano allo scadere

Decisiva la rete di capitan Calabro

Il preciso colpo di testa sferrato dal capitano di lungo corso Antonio Calabro fende come una lama nel burro le paure e le angosce addensatesi sul “Capozza” subito dopo il pari agguantato dal Fasano, appena un minuto prima. 60” durati un’eternità che avevano avuto il potere di demolire tutte le certezze accumulate di poter condurre in porto una vittoria soffertissima ma, alla lunga meritata. Se è vero che il Fasano, ben registrato in campo da quell’abile stratega che è Gabriele Geretto, ha avuto la briga di tenere sulla corda il Casarano per 45′, complice anche la sciagurata espulsione di Villa, è altrettanto inoppugnabile che Corradini non ha mai (letteralmente) toccato palla, salvo andare in fibrillazione per un diagonale sciupato malamente da D’Onghia. Il Casarano invece ha di che recriminare. Primo tempo giocato in scioltezza. Giaà al 6′ ci pensa Contino, innescato da Villa, sempre più nelle vesti di suggeritore, a mettere le cose in chiaro, indirizzando in porta un pallone ciccato da D’Anna. Gara in discesa, Fasano mai pericoloso, Cenciarelli e Bonaffini si dannano a tenere la rotta di una squadra troppo sbilanciata, ma un po’ leziosa che sciupa tutto ciò che c’è da sprecare. L’eccessiva prodigalità viene pagata già dopo 2′ della ripresa: Villa corre in porta salta Dell’Anna e deposita in porta.
L’urlo di gioia viene però strozzato in gola dal cartellino giallo dell’arbitro che fa il paio con quello rimediato nel finale del primo tempo e si tramuta in rosso, con il gol ovviamente annullato per un presunto fallo di mano che solo il direttore di gara giura di aver visto, smentendo anche il suo guardalinee. Cominciano i problemi per il Casarano che non riesce a tenere in piedi la baracca. Dentro Salvadore per Cenciarelli per irrobustire la “linea Maginot” del centrocampo, dove il Casarano soffre maledettamente l’inferiorità numerica. Il Fasano pressa, ci crede e agguanta il pari al 43′: D’Onghia sfrutta l’assist di Fiscina dopo un calcio piazzato. Sul “Capozza” cala il gelo, ma non sulla testa pelata del capitano che, da par suo, suona la carica e sale in cielo a deviare il pallone che vale tre punti. Pesanti come il suo orgoglio.

V.CASARANO : Corradini; Fazio, Niccolini, Calabro, Palma; Aragao (1’s.t.Rocco), Cenciarelli (11s.t.Salvadore), Bonaffini, D’Anna (48’s.t. Presicce); Villa, Contino.
A disp.: Leopizzi, Rollo, Palazzo, Crinò.All. Bianchetti
FASANO: Dell’Anna; Crastolla Fiscina, Colucci, Pistoia (11’s.t. Lentini); Seclì (21’s.t. D’Onghia),Galiano, Tateo, Langiotti; Piovan, So Jalò (29’s.t.Ciuffreda).
A disp.: Comes, De Lorenzo, Salvi, Schiavone. All.:Geretto
MARCATORI: Contino al 6′p.t.; D’Onghia al 43’s.t., Calabro al 44’s.t.
ARBITRO: De Meo di Foggia

Fonte: 

C.S.

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160