Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

La Libertas Stabia piega il Giugliano 1-0

I Tigrotti controllano agevolmente la gara

CASTELLAMMARE DI STABIA - La Libertas Stabia riesce a battere il Giugliano al termine di una partita complicata, in cui gli ospiti hanno messo in mostra un’ottima organizzazione tattica che gli ha permesso di bloccare le fonti del gioco Stabiese. Il primo tempo offre pochi spunti di cronaca, almeno fino al 21′, proprio per la compattezza con la quale gli ospiti sono schierati in campo. La prima occasione degna di nota capita, proprio al 21′, sui piedi di Coppola che, servito al centro dell’area da Olivieri, costringe Graziano ad una prodigiosa respinta in angolo. Lo scampato pericolo sembra far cambiare marcia ai Tigrotti: bel lancio in profondità di Scarica per Enzo Di Ruocco, il cui controllo di palla lascia a bocca aperta gli spettatori accorsi al Menti e gli permette di eludere la marcatura di Chiaiese e di liberarsi per il tiro, Il fantasista Stabiese viene però atterrato da due avversari contemporaneamente, l’arbitro gli fischia la simulazione e lo ammonisce tra le proteste del pubblico. Alla mezz’ora una punizione di Tufano dalla destra mette Scarano, bravissimo a liberarsi della marcatura, in condizione di tirare a rete di prima intenzione appena dentro l’area: la palla fa la barba al palo e regala agli spettatori l’illusione del gol. Si tratta dell’ultima occasione del primo tempo, anche perché i Tigrotti faticano a costruire il gioco ed il Giugliano, nonostante l’ottima prova dei suoi giocatori più offensivi (primo fra tutti Falco, schierato all’ala destra), non riesce più a portare pericoli alla porta di Graziano. Il secondo tempo vede la Libertas scendere in campo con maggiore determinazione, al punto che per i primi otto minuti il Giugliano viene schiacciato nella propria metà campo. Proprio al 53′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Vincenzo Di Ruocco, arriva il vantaggio dei Tigrotti ad opera dell’implacabile Balzano, che tira di prima intenzione sull’assist di Scarano, bravo a mettere al centro il pallone pur essendo spalle alla porta. Il vantaggio gasa i ragazzi che al 58′ hanno ben ragione di recriminare sulla seconda decisione sballata del direttore di gara: Scarica serve Balzano in profondità, il centravanti è steso dal portiere ospite, Manzella, al limite dell’area ma il direttore di gara lascia proseguire tra l’incredulità dei presenti. Il Giugliano prova a scuotersi con un colpo di testa dell’ottimo Falco sul cross di Coppola dalla destra, ma la conclusione è debole e non crea apprensione a Graziano. Al 68′ il direttore di gara applica il famoso detto “non c’è due senza tre” e grazia ancora una volta gli ospiti: Scarano serve in profondità Vincenzo Di Ruocco che, dopo aver bruciato sullo scatto il malcapitato Rufino, viene atterrato da quest’ultimo in area al momento del tiro senza che il direttore di gara prenda alcuna decisione. Per il Giugliano l’ultima occasione arriva troppo presto, al 73′, quando Franci, con un ottimo spunto personale, si libera al tiro da posizione decentrata senza riuscire a centrare il bersaglio. I Tigrotti controllano agevolmente la gara e sfiorano altre due volte il raddoppio: prima, al 78′, è Scarano a fare la sponda per l’accorrente Fontanella, il cui tiro di prima intenzione finisce di poco a lato; successivamente, all’84′, è Vincenzo Di Ruocco a sprecare l’ottimo contropiede condotto da solo sulla sinistra quando, invece di servire Scarano tutto solo al centro dell’area, cerca di convergere per liberarsi al tiro favorendo il disperato intervento di Chiaiese che riesce a salvare il risultato ed a regalare qualche altro minuto di speranza ai suoi compagni di squadra. L’episodio segna la fine della partita: a nulla serve la generosa pressione degli ospiti nei minuti finali se non a creare un po’ di apprensione in Graziano al momento del rinvio della palla. Da segnalare l’espulsione di Mister Matarese per proteste, all’82′, da parte di uno scandaloso arbitro per il quale, al di là dei calci di rigore negati ai Tigrotti, vale la pena di riportare un episodio verificatosi sul finire della partita per comprenderne l’inadeguatezza: calcio d’angolo per il Giugliano, solito parapiglia in area di rigore con il direttore di gara che vede tutto e, invece di ritardare la ripresa del gioco per riportare la calma e sanzionare gli autori delle scorrettezze, ordina la battuta del calcio d’angolo sul quale, per fortuna, il Giugliano non riesce a portare alcun pericolo alla porta di Graziano. Alla fine della partita rimangono tre punti preziosi, conquistati contro un avversario ben messo in campo, ma anche la consapevolezza che domenica prossima servirà un’altra Libertas contro la corazzata Internapoli: magari non bella da vedere, ma sicuramente più cinica e cattiva dal punto di vista agonistico di quella vista in campo quest’oggi al Menti.

Reti: 53′ Balzano (LS)

Libertas Stabia: Graziano, Loreto, Bisogni, Scarica, Paragallo, Minichini, Di Ruocco F. (dal 67′ Cappiello), Tufano, Balzano (dal 74′ Fontanella), Di Ruocco V., Scarano. A disp.: D’Amora, Scala, Cascone, Di Maio, Belviso. Allenatore: Pasquale Matarese.

Giugliano Calcio: Manzella, Rufino, Chiaiese, Di Gioacchino, Bosco, Avolio (dal 7′ Immobile), Sarnataro (dal 76′ Scotto di Clemente), Falco, Olivieri, Franci (dall’81′ Ventrone), Coppola. A disp.: Mazza, Matera, Poziello, Liberti. Allenatore: Corrado Pianese.

Arbitro: Sig. D’Arco di Salerno

Assistenti: Scaldaferri e Cattel di Sapri

Ammoniti: Di Ruocco V., Bisogni, Tufano, Paragallo (LS); Sarnataro, Di Gioacchino, Falco (G)

Espulso: Matarese (All. LS) all’82′ per proteste.

Note: tempo splendido, campo in perfette condizioni.

Spettatori: 500 circa. Recupero: 1′ pt, 4′ st.

 

Fonte: 

irpinanews

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160