Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Il Milan di nuovo in vetta: col Chievo basta Muntari

in

VERONA - Di nuovo re, almeno per una notte: il Milan si riprende la vetta del campionato e rilancia la volata scudetto. Una fucilata di Muntari per spianare la strada, un paio di miracoli di Abbiati su Pellissier e i rossoneri incerottati di Verona superano nuovamente la Juventus in testa alla Serie A. Al Bentegodi gli uomini di Allegri, falcidiati da infortuni e squalifiche, riescono a prendersi tutta la posta in palio pur in formazione largamente rimaneggiata grazie alla stoccata del ghanese che decide la sfida contro il Chievo, praticamente già salvo e senza null'altro da chiedere a questa stagione.


LAMPO MUNTARI, POI ABBIATI METTE LA SICURA - Già in emergenza, il Milan deve rinunciare anche ad Emanuelson che non viene rischiato dall'inizio: Gattuso titolare, l'ex Yepes preferito a Mexes per formare la coppia centrale con Nesta e il baby De Sciglio a fare il terzino. Di Carlo lancia dal primo minuto Paloschi, cresciuto a suon di gol nelle giovanili rossonere. Al primo affondo vero, il Milan passa: Muntari trova il jolly di sinistro da 25 metri, freddando Sorrentino sul primo palo. Sembra l'inizio di una partita in discesa ma i veronesi, già certi della permanenza nella massima serie, non regalano nulla agli avversari e si prendono la partita, arrivando più volte dalle parti di Abbiati e sfiorando il pari ripetutamente. Paloschi mette dentro l'1-1 ma è in fuorigioco, Pellissier crea scompiglio nell'area avversaria, vedendosi negare il gol in tuffo dal portiere avversario, Rigoni chiude la girandola di occasioni sfiorando il palo da pochi metri a portiere battuto. Nel mezzo, un samba di Robinho in area avversaria concluso sull'esterno della rete.


IL CHIEVO NON PASSA. GATTUSO KO - Abbiati stringe i denti e resta in campo nonostante qualche acciacco e si rende ancora protagonista nei primi minuti della ripresa, quando strozza l'urlo in gola a Pellissier respingendo la sua cannonata a botta sicura. Dolorante ma solido, il Milan si fa incassatore e soffre senza cadere al tappeto. Al contrario di Gattuso, che si arrende dopo un'ora a un polpaccio che non regge più il ritmo: dentro El Shaarawy e Allegri si inventa anche il 4-3-3 con Ibra centrale e Robinho e l'italo-egiziano ai lati, prima dell'ingresso di Emanuelson per il brasiliano che riporta il trequartista in campo. Di Carlo le prova tutte, giocandosi le carte Luciano e Cruzado e esaurendo le sostituzioni per il ko di Sardo, sostituito da Cesar. Il forcing finale dei clivensi non porta i frutti sperati ma c'è da segnalare, a nove minuti dal termine, Nesta che stoppa un tacco di Thereau con il braccio: sarebbe rigore ma Valeri concede giustamente la punizione al Milan per un fuorigioco del francese precedente alla sua giocata. Finale con Ibra che ci prova di giro e Yepes sanguinante allo zigomo per uno scontro aereo con Thereau. Nel minuto supplementare, il 95',  il Chievo va in gol con Cruzado ma anche questo viene annullato per offside, chilometrico: finisce 1-0, massimo risultato col minimo sforzo per i campioni in carica, la palla ora torna alla Juve.


Vladimiro Cotugno

Twitter @Vladimir0



Fonte: 
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160