Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

NAZIONALE DILETTANTI UNDER 18: LA FACCIA PIÙ BELLA DEL CALCIO

Festeggiati i 90 anni della Maceratese con un’amichevole che ha esaltato la gioventù calcistica. Al di là del risultato sul campo che ha premiato gli azzurri, oggi hanno vinto tutti


Macerata, 7 marzo 2012 – Una gara che non è stata una passeggiata ma ha espresso un sano agonismo lontano da quello patologico, quello inquinato in cui conta il risultato a tutti i costi. Fuor di metafora abbiamo assistito a un incontro leale, tutti hanno dato l’anima fino al fischio finale senza risparmiarsi perché in campo abbiamo ammirato ragazzi che hanno “fame”. Da una parte la Nazionale Under 18 Dilettanti formata da ragazzi provenienti dai club di Serie D e Eccellenza regionale che Magrini ha schierato sul terreno di gioco dell’Helvia Recina di Macerata utilizzando tutta la rosa con una rotazione rutilante per provare ogni ragazzo anche in più ruoli. Nell’altra porzione del manto erboso la Juniores della Maceratese innervata anche dagli under della prima squadra e da altri ragazzi provenienti dal settore giovanile. Un confronto inedito, risolto dall’azzurro Gadda al 19’ del primo tempo, che ha dato vita a una sfida gradevole contraddistinta da tecnica, audacia, fantasia e ricerca del controllo del gioco. Tante occasioni e due rigori sbagliati per parte (Taverna per la Nazionale e Raponi per i marchigiani) ma il risultato conta poco in occasioni come queste, sorprende invece come ancora una volta il campo conferma che per tirare fuori il meglio dai calciatori bisogna che si fidino della persona e Magrini ci riesce con estrema facilità grazie alla sua schiettezza, decisione e trasparenza perché in pochi raduni c’è da formare un gruppo di qualità:” In campo ho provato ben sette ragazzi nuovi” - ci dice il ct romagnolo. “Prevedibile l’impaccio e l’emozione iniziali. Dopo qualche momento di assestamento la squadra ha iniziato a girare con l’intensità giusta. Mi è piaciuta la convinzione e il coraggio di questi giovani calciatori tutti classe ’93 e ’94. Al di là dell’aspetto tecnico-tattico spero che il pubblico si sia divertito, più che una partita è stata una vera e propria festa del calcio giovanile”.

La filosofia della nazionale è quasi uno specchio del lavoro di questa Maceratese Juniores guidata da una donna lungimirante, tenace e appassionata come Francesca Tardella:” Abbiamo deciso di ripartire dal territorio, dal vivaio per valorizzare i ragazzi di questa terra e renderli orgogliosi d’indossare la maglia biancorossa. Condividiamo i valori della LND per questo è stato un onore aprire i festeggiamenti dei 90 anni della Maceratese con questa gara prestigiosa. Anche noi puntiamo sui giovani per rinvigorire quel senso di appartenenza che è fondamentale nel calcio e non solo. La festa non si ferma qui, a breve partirà il Torneo Velox che coinvolge le categorie allievi e giovanissimi appartenenti a più di 200 squadre della regione, una competizione che esprime la meglio gioventù marchigiana”.

Quello che ha colpito di questa kermesse sono i protagonisti, calciatori dai sogni puliti con ambizioni a misura di ragazzo. In fondo questi giovani rappresentano quei campionati (Serie D e Eccellenza) che sono seguiti appassionatamente da grandi masse di tifosi, legati ai colori sociali ed alle tradizioni non solo calcistiche di città piccole, grandi e medie. Forse in pochi arriveranno nei piani alti del calcio ma la LND punta ad altro, pensa e vive un calcio che dovrebbe tracciare una grande via per avviare i ragazzi verso una più sana e corretta interpretazione della vita. In campo è scesa tutta l’Italia calcistica, quell’Italia rappresentata dai confronti locali che testimoniano bene lo spirito di campanile della provincia, un patrimonio molto importante, un valore che soprattutto per i ragazzi, di questi tempi, rappresenta un riferimento.

Questa sfida ha confermato la qualità del lavoro svolto sul territorio dalle società della LND e quindi dalla Nazionale che ne rappresenta l’apice. E’ un’incessante e continua coltivazione del terreno che sta delineando un futuro migliore per tutto il movimento calcistico italiano. Una semina compiuta per anni nel settore giovanile che sta favorendo un gran raccolto grazie soprattutto alla progettualità che aiuta i giovani a crescere in fretta ed a emergere. Queste sono le partite che riassumono lo spirito della LND, un calcio al servizio dei ragazzi. Nel complesso il raduno e la gara hanno lanciato messaggi positivi al ct in vista della partecipazione della Nazionale al Torneo Caput Mundi in programma la prossima settimana.



LA GARA

Molti volti nuovi nella Nazionale di Magrini per testare forze fresche in vista del Torneo Caput Mundi, la filosofia di gioco comunque è sempre la stessa, un 4-3-3 elastico per coprire al meglio il campo e aggredire l’avversario sempre nei limiti di una gara amichevole. Di fronte un’ interessante selezione della Maceratese formata da juniores, under di prima squadra e altri prodotti del settore giovanile del territorio. Secondo previsione giocheranno tutti almeno mezz’ora di gara quindi saranno tante le sostituzioni, potranno rientrare in campo anche i calciatori già avvicendati. In campo tutti ragazzi classe ’93 e ’94 in entrambe le formazioni ma nonostante l’età sul rettangolo di gioco regna la disciplina tattica con le due contendenti attente a non perdere le distanze tra i reparti. In due minuti tra il 19’ e il 21’ gli azzurri scuotono il match, prima arriva il vantaggio con Gattoni bravo a girare di testa in rete un cross al bacio di Tozzi liberatosi sulla destra poi Taverna colpisce il palo su calcio di rigore concesso da Vesprini per un atterramento in area. La gara è divertente, la Nazionale fa la partita mentre la Maceratese riparte sfruttando gli spazi senza tuttavia creare pericoli a Rosti. Fioccano le occasioni per i ragazzi di Magrini imprecisi davanti la porta, i marchigiani non ci stanno a subire e rispondono colpo su colpo. Finisce così un primo tempo ricco di emozioni. La ripresa conferma il canovaccio della prima parte della gara, gli azzurri continuano a macinare gioco e al 15’ Metta con una botta da oltre venti metri coglie la parte interna del palo. Nel momento migliore dell’Italia la Maceratese si procura un rigore che Raponi spara alto. Siamo solo al 17’ di un secondo tempo che sembra ancora più avvincente del primo. Intorno al 20’ ci provano prima Trucolo poi Bonotto e infine Cacopardo con dei tiri da fuori area che sfiorano i pali. La girandola dei cambi attenua il ritmo della partita, le occasioni fioccano ma l’imprecisione dei giocatori e la bravura dei portieri non spostano il risultato. La nazionale batte la Maceratese per 1-0 ma il risultato del campo passa sullo sfondo di fronte a questa vera e propria festa del calcio giovanile.



------------------------------------------------------------------------------

MACERATESE JUNIORES – NAZIONALE UNDER 18 DILETTANTI 0-1

Maceratese Juniores: Martinelli, Donzelli, Russo, Salvucci, Rocci, Foresi, Sopranzetti, Truppo, Raponi, Coppola, Eclizietta, Ortenzi, Tartabini, Agyeman, Patrassi, Saferi, Battistini. All: Di Fabio

Nazionale Dilettanti Under 18: (4-3-3) Formazione iniziale: Rosti (’93 – Città di Brindisi); Giorgini (’93 – Ravenna), Goldaniga (’93 – Pizzighettone), Belfiore (’93 – Città di Marino), Bergamo (’93 - Monterotondo Lupa); Gadda (’93 – Ravenna), Masiello (’93 - Pisticci), Gattoni (’93 – SandonàJesolo); Tozzi (’94 - Monterotondo Lupa), Crescenzo (’93 – Atl. Arezzo), Taverna (’93 – Flaminia C.). Piccinini (’93 – Salsomaggiore), Calcagnotto (’94 – Istrana), Trucolo (’93 – Palestrina), Calcagni (’94 - San Sisto), Metta (’93 – Ostia Mare), Gentile (’93 – Napoli Sanità), Bonotto (’93 – Sacilese), Brutti (’93 – Civitavecchia), Nicola Cacopardo (’94 – Maceratese). All: Magrini

Arbitro: Vesprini (Macerata)

Reti: 19’pt Gattoni (I)

Note: 300 spettatori tra cui diversi osservatori di squadre professionistiche; giornata soleggiata, campo in buone condizioni

Convocati Nazionale U18 Dilettanti

Portieri: Antonio Rosti (’96 – Città di Brindisi), Andrea Piccinini (’93 – Salsomaggiore)
Difensori: Alessandro Giorgini (’93 – Ravenna), Edoardo Goldaniga (’93 – Pizzighettone), Lorenzo Belfiore (’93 – Città di Marino), Simone Bergamo (’93 - Monterotondo Lupa), Nicola Calcagnotto (’94 – Istrana);
Centrocampisti: Daniele Crescenzo (’93 – Atl. Arezzo), Andrea Gadda (’93 – Ravenna), Mattia Gentile (’93 – Napoli Sanità), Leonardo Bonotto (’93 – Sacilese), Nicola Cacopardo (’94 – Maceratese), Tommaso Gattoni (’93 – SandonàJesolo), Riccardo Calcagni (’94 - San Sisto), Christian Masiello (’93 - Pisticci);
Attaccanti: Gian Piero Tozzi (’94 - Monterotondo Lupa), Gianluca Metta (’93 – Ostia Mare), Juan Manuel Trucolo (’93 – Palestrina), Tommaso Taverna (’93 – Flaminia C.), Alessandro Brutti (’93 – Civitavecchia).

Staff
Responsabile Rappresentative LND: Alberto Mambelli
Responsabile Osservatori: Maria Teresa Montaguti
Team manager: Francesco Gilardoni
Segretario: Alberto Branchesi
Commissario Tecnico: Giancarlo Magrini
Allenatore in 2^: Giampiero Rossi
Preparatore portieri: Davide Bertaccini
Medico: Daniele Cucchi
Fisioterapista: Luca Cornazzani
Magazzinieri: Sandro Della Pelle

Fonte: 
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160