Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Abete: «Scommesse? Pronti a fare nostra parte»

in

ROMA - "Ci saranno altre notizie, altri dati e risultati, perchè le indagini continuano e questo comporta l'acquisizioni di nuovi elementi". Lo ha detto il capo della Polizia Antonio Manganelli parlando di Calcioscommesse.  Parlando a margine del seminario di alto livello sulla legalità nello sport a Roma, Manganelli ha spiegato che "il calcio truccato e il fenomeno delle scommesse sono fenomeni "di non poco conto in Italia". "Questo aspetto - ha continuato Manganelli - oggi costituisce un momento di attenzione molto particolare, abbiamo già individuato partite truccate e il coinvolgimento di tesserati, ne stiamo individuando ancora altri. Quindi credo che sia ancora un profilo che darà altri risultati e altri informazioni, a noi e a voi".


«NIENTE PERDONO» - Dal calcioscommesse possiamo uscirne "ma bisognerà capire che non vengano perdonati dagli organismi sportivi i tesserati che si ritrovano coinvolti, e che non vengano perdonati dalla giustizia penale quelli che commettono reati". Lo ha detto il capo della Polizia Antonio Manganelli parlando a Roma a margine di un'iniziativa sulla legalità nello sport.


ABETE - "Abbiamo sempre garantito la legalità delle partite, nel mondo del calcio convivono dimensioni positive e negative ma abbiamo anticorpi per tenere lontano soggetti che cercano di inquinarlo". Il presidente della Federcalcio, Giancarlo Abete, nel suo intervento al "primo seminario di Alto Livello sulla Legalità nello Sport" svoltosi nella Scuola Superiore di Polizia di Roma e promosso dal Ministero dell'Interno, Interpol e Figc ha sottolineato l'impegno della sua Federazione nella lotta al fenomeno del calcio scommesse. "Confermiamo il nostro impegno nel portare avanti questa battaglia primaria. Vogliamo migliorare il nostro rapporto virtuoso tra istituzioni e sistema sportivo e crescere - ha ribadito Abete-. Non vogliamo che i nostri eventi vengano violentati dalla criminalità organizzata che cerca di introdursi in un mondo economicamente importante e che trova nel nostro ambiente qualche soggetto più debole". "È una battaglia da fare insieme, noi faremo la nostra parte come sempre" ha poi sottolineato il numero uno della Figc al termine del suo intervento.


INTERPOL - Il segretario generale dell'Interpol, Ronald K. Noble, ha consegnato una medaglia al presidente della Figc Giancarlo Abete affinchè la dia a Simone Farina "il difensore del Gubbio - ha spiegato Noble - che ha rifiutato 200.000 euro per truccare una partita. Non ha solo detto no, ma ha anche denunciato. Non è il solo ma il calcio ha bisogno di più eroi come lui". La consegna della medaglia è avvenuta durante il primo seminario di alto livello sulla legalità nello sport, alla Scuola superiore di polizia a Roma. "L'Interpol - ha continuato Noble - farà quanto in suo potere per presentare Farina come un modello in tutto il mondo. Senza eroi come lui la gente perderà fiducia nel bel calcio".




Fonte: 
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160