Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Roma-Lazio, quanti casi. Lecce, tutto contro

in

ROMA - Due (forse tre, se vogliamo considerare quello di Milano) episodi di gol fantasma, stavolta gli assistenti hanno l’occhio lungo. Meno, invece, su fuorigioco, due gol (a Milano e Parma) sono in clamoroso off side. Ancora, per completare, errori degli arbitri, alcuni clamorosi...


VALERI (Parma-Napoli 1-2)


Lavezzi, il gol è in fuorigioco

Quattro episodi controversi, su uno (ed era difficilissimo) ha ragione Valeri, sull’altro se ne può discutere all’infinito, ma l’impressione è che abbia intuito giusto, mentre gli ultimi due sono o errore (dell’assistente) o comunque un caso controverso. Andiamo con ordine: Musacci colpisce con il ginocchio il polpaccio sinistro di Cavani, che solo per questo finisce con l’autosgambettarsi, Valeri è vicino e fischia il rigore: ok. Il Parma chiede il rigore per un mani di Dossena, che c’è ma vanno considerati tre aspetti: 1) la distanza ravvicinata; 2) Dossena ha il destro sulla spalla di Biabiany, che per colpire di testa sposta anche il braccio dell’avversario; 3) la mano sinistra non è chiusa a pugno e rigida (caratteristiche che potrebbero indurre a considerare la volontarietà), ma morbida. Errore dell’assistente Giordano sull’1-2: è in fuorigioco Lavezzi quando viene servito da Cavani, oltre Paletta. Sembrano fondate le proteste veementi del Parma per l’intervento in area di rigore di Fernandez su Giovinco, che aveva provato a saltarlo.


GUIDA (Fiorentina-Cesena 2-0)


Iaquinta, non c’era fuorigioco

Sembra aver perso un po’ di smalto il giovane (e bravo) Guida. Rossi trattiene in area Amauri (addirittura la maglietta si solleva fino a metà schiena), poi l’attaccante tocca il pallone con la mano sinistra. L’arbitro non fischia né l’uno, né l’altro, poteva starci il penalty. Tocco di Gamberini, Cerci in netto off side davanti ad Antonioli. Moras con la faccia e non col il braccio destro, ne nasce invece una punizione che non c’era e un’ammonizione ingiusta. Sbaglia l’assistente Maggiani quando ferma Iaquinta, lanciato verso Boruc: c’era Nastasic che lo teneva in gioco.


RUSSO (Lecce-Genoa 2-2)


Di Michele off side: ok annullare

Dispiace dover annotare l’ennesima prestazione negativa per Russo. Cross di Jankovic, Sculli tocca con il tacco, Miglionico rinvia con il ginocchio sinistro quando il pallone ha già superato la linea di porta, vede bene l’assistente Petrella. Primo errore di Russo: Kucka (già ammonito) ferma con il braccio Di Michele che gli era andato via, ci stava il secondo giallo. Cosmi protesta (aveva già cominciato da un po’....) e finisce fuori. Nel finale, l’altro errore, altrettanto clamoroso: Carvalho frana su Muriel, lo spinge con il braccio, doveva essere calcio di rigore. Lancio di Tomovic, in off side Di Michele (che controlla pure col braccio): ok annullare. Cross di Mesto dalla linea di fondo, davanti a lui Esposito in scivolata forse sfiora col braccio sinistro: involontario.


BERGONZI (Roma-Lazio 1-2)


Rigore ok, graziati Heinze e Biava


Tanti episodi nel derby, Bergonzi commette diversi errori, soprattutto nella gestione della partita. Dopo 2’, entrata di Biava su Borini: manca il cartellino giallo. Uscita di Stekelenburg sui piedi di Klose, che gli sposta il pallone un attimo prima dell’intervento del portiere: il rigore (dato dall’assistente Niccolai) è sacrosanto e, a velocità normale, ci sta il cartellino rosso per chiara occasione da gol. E’, però, un episodio molto al limite, Klose arriva sul pallone quasi in estirata e con la gamba sinistra già quasi a terra, si sposta il pallone verso la sua sinistra, dove sta sopraggiungendo Juan, il che vanificherebbe la chiara occasione da gol e sarebbe, dunque, solo giallo, ma anche in questo caso il provvedimento avrebbe scatenato polemiche. Punizione di Pjanic, Mauri con la faccia: non c’è tocco con la mano (e comunque eravamo fuori area). Scaloni su Borini che sta scattando verso l’area, arriva il cartellino giallo. Molto bravo l’assistente-recordman Copelli: il colpo di testa di Borini è respinto da Biava oltre la linea bianca. Heinze con la spalla sinistra e non con il braccio, Bergonzi fischia invece punizione. Mauri giù in area per simulazione: giallo. Cori contro Juan, Bergonzi prima avvisa a bordo campo per l’annuncio, poi chiede a Mauri di intervenire. Ok l’1-2: c’è Juan che tiene in gioco Mauri sulla punizione di Ledesma. Rischia grosso Heinze: già ammonito, interviene in maniera poco ortodossa su Klose. Scappellotto di Matuzalem su Borini, che è girato di spalle e non sembra scomporsi più di tanto: difficile possa trovare applicazione la prova tv, non c’è violenza. Scaloni ferma Bojan, siamo fuori area, ma l’intervento è da giallo: il secondo. Grossi rischi anche per Biava, già ammonito tocca Bojan nettamente sulla gamba, Bergonzi completa la sua partita ammonendo il giallorosso per simulazione.


DOVERI (Siena-Cagliari 3-0)


Regolare il gol di Del Grosso


Regolare la rete realizzata da Bogdani: è in off side al momento del passaggio di Destro, ma non è diretto a lui bensì a Giorgi che tira, respinge Agazzi ed in quel momento l’attaccante albanese è ampiamente in gioco. Il Cagliari protesta anche in occasione della rete del 3-0: in realtà, però, sul lancio di Brienza, c’è Astori che tiene in gioco Del Grosso.


GIANNOCCARO (Udinese-Atalanta 0-0)


Tutto liscio per Giannoccaro


Nessun episodio da moviola per il leccese di Veglie, Giannoccaro.


TOMMASI (Bologna-Novara 1-0)


Garcia trattiene Diamanti: rigore ok


Di Vaio in off side su lancio di Rubin (dopo la respinta di Ujkani): ok. Garcia trattiene Diamanti, intervento netto, corretto assegnare il calcio di rigore. Portanova battibecca con qualcuno sulla panchina del Novara, Caracciolo evidentemente si inalbera, Tommasi lo espelle.


CELI (Inter-Catania 2-2)


Regolare la rete di Gomez


Samuel interviene su Bergessio, difficile capire perché manchi il cartellino giallo. E’ ancora Samuel a tenere in gioco Gomez su lancio di barrientos sull’1-0. Spolli: coscia e pancia, non c’è penalty. Netto off side di Marchese su tocco di Barrientos: l’unica spiegazione per una topica colossale è che Celi abbia considerato una giocata il colpo di petto di Nagatomo. Difficile.... Pazzini controllo col petto e poi pallone sul braccio sinistro: Celi lo valuta involontario.



Fonte: 
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160