Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Baldini e Sabatini: De Rossi in ritardo a riunione tecnica

in

BERGAMO - A fare chiarezza sulla decisione di Luis Enrique di mandare De Rossi in tribuna contro l'Atalanta è stato il ds Sabatini ai microfoni di Roma Channel: «De Rossi ha fatto tardi alla riunione tecnica e noi abbiamo regole chiare. L'allenatore non ha voluto perdonare questo ritardo, la regola va rispettata da tutti. È incappato in questa circostanza un giocatore ligio alle regole, professionista impeccabile. E la società ha avallato questa decisione perchè questa è la Roma che vogliamo, e passa anche per decisioni impopolari o che possono produrre un danno tecnico. Non so se questo è un gesto di forza, ma è una scelta che penso porterà questa società ad affermarsi - ha proseguito il direttore sportivo della Roma -. Naturalmente è un percorso difficile, poi la partita ci ha anche penalizzato». Il dirigente giallorosso ha poi voluto fare ancor più chiarezza sulla decisione che ha spinto Luis Enrique a mandare De Rossi in tribuna, assieme a Kjaer, in occasione della trasferta di Bergamo: «Non si deve fare dietrologia su questa cosa, perchè non c'è niente. De Rossi è uno dei nostri capitani, un calciatore straordinario, e non ha avuto alcuno scontro coi compagni di squadra. Si tratta di una scelta dell'allenatore, avallata dalla società - ha concluso Sabatini -. Kjaer non c'entra niente, non c'è stato assolutamente un litigio tra i due. E lo dimostra il fatto che hanno visto la partita seduti vicino».



BALDINI - «De Rossi ha fatto tardi alla riunione tecnica e questo, semplicemente, è il motivo della sua esclusione. Luis Enrique ha sempre detto che ci sono poche regole, su cui non transige. Dispiace che a caderci sia stato un giocatore che ha sempre avuto un comportamento ineccepibile, ma il principio è che chi sbaglia paga, e la società avalla le scelte dell'allenatore». Il direttore generale della Roma Franco Baldini spiega così, intervistato da Sky, l'esclusione di De Rossi decisa dal tecnico Luis Enrique prima della partita contro l'Atalanta. «De Rossi non l'ha presa bene? sfido chiunque...- dice ancora Baldini -. Pensava di essere pronto a scendere in campo e una decisione che lo penalizzava non poteva essere presa bene. Però l'ha accettata con grande professionalità. Che sia difficile da capire lo comprendo, però ne abbiamo parlato spesso, e in modo chiaro, nello spogliatoio». «L'allenatore è sempre stato disponibile con i giocatori - continua il d.g. romanista - ma ha sempre chiesto il rispetto di pochissime regole e su questo non transige, era già successo a Firenze con Osvaldo. Noi siamo abituati a parlare di un calcio dove la convenienza viene sempre prima di tutto, ma il nostro allenatore non ha come priorità la convenienza del momento ma il gruppo a lungo termine. Il rispetto di una regola da seguire nel tempo darà dei frutti in futuro. Certo fa ancora più male quando i provvedimenti vengono presi nei confronti di un calciatore che non ha mai avuto questo tipo di comportamenti, anzi il contrario. L'ambiente? Il fatto che si pensa che qualcosa sia giusto non deve essere inficiato dall'ambiente: quando uno è convinto che le regole che vengono date siano quelle giuste se è l'ambiente giusto per poterlo questo non conta più di tanto». Una considerazione, amara, anche sulla partita. «Abbiamo regalato 25 minuti all'inizio - sottolinea Baldini -, poi gli siamo corsi dietro non come gioco ma con i nervi e ciò ci è costato due espulsioni, come quella di Osvaldo, e l'ammonizione di Gago, che salteranno il derby. È il prezzo più pesante che abbiamo pagato in questa partita».



Fonte: 
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160