Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

64ª VIAREGGIO CUP: LA RAPPRESENTATIVA SERIE D BATTE ANCHE IL BRUGES

La squadra di Giancarlo Magrini supera i belgi per 2-0 grazie alle reti di Guccione ed Eseola. Un successo che vale la testa del girone a punteggio pieno e la qualificazione agli ottavi di finale. Sabato in campo con il Napoli già eliminato.


Quarrata (PT), 9 febbraio 2012 – La Rappresentativa di Serie D batte anche il Bruges. Una vittoria per due a zero che porta le firme di Filippo Guccione e di Habib Eseola. Un successo rotondo che garantisce alla selezione LND guidata da Giancarlo Magrini il passaggio agli ottavi di finale della Viareggio Cup con un turno di anticipo ed alla testa del girone. Merito anche della roboante vittoria del Varese, che ha schiantato il Napoli per 5-1. Sabato, al Picco di La Spezia (differita su Raisport alle 17,15) la Rappresentativa affronterà i partenopei, già eliminati, nell'ultima sfida del turno eliminatorio. La gara con il Bruges ha confermato le doti già riconosciute alla squadra allestita da Magrini: compattezza e vigore agonistico uniti alla capacità di adattarsi alle necessità, interpretando al meglio le chiavi tattiche disposte dal tecnico LND. I belgi hanno affrontato l'impegno con il piglio giusto e con un modulo iniziale che ha creato non poche difficoltà alla Rappresentativa, che ha faticato un poco per prendere le giuste misure agli avversari. In seguito la capacità di spezzare le trame offensive a centrocampo e le progressioni irresistibili di Eseola e Cisse, hanno fiaccato con il passare dei minuti le resistenze della squadra di Clement e condotto la squadra ad un meritato successo.


I PROTAGONISTI – Al fischio finale scatta la festa. E' arrivata la notizia della qualificazione agli ottavi di finale della Viareggio Cup e la squadra si raduna al centro del campo per sommergere mister Magrini con un caloroso capannello. Riemerso dalla selva umana composta dai suoi giocatori, il tecnico LND ha espresso tutta la sua felicità per la vittoria e per il risultato ottenuto. “Provo una soddisfazione immensa – ha dichiarato l'allenatore romagnolo - che ripaga il lavoro di tutti: dello staff, dei dirigenti e soprattutto la volontà dei ragazzi. L'impegno di questi mesi di preparazione ci ha permesso di arrivare pronti per giocarci le nostre chanches di fronte ad avversari di livello, come quello affrontato oggi. Abbiamo dimostrato il nostro valore e le nostre capacità. Era importante non perdere, ma soprattutto saper colpire al momento giusto”. Il Bruges ha confermato le attese della vigilia, proponendosi come squadra attrezzata e ben disposta sul terreno di gioco. Un avversario che, a dispetto del rotondo successo, ha dato del filo da torcere alla Rappresentativa in fase di interdizione, pur senza rendersi mai veramente pericolosa dalle parti di Rossi Pontello. “Abbiamo creato molto e ci siamo difesi bene – ha confermato Magrini - c'è stato un momento in cui non riuscivamo a prendere le misure al Bruges, specie nei primi dieci minuti, poi siamo usciti bene sfruttando al meglio la nostra aggressività”. Poi Magrini ha trovato il grimaldello per risolvere l'incontro.“Ho cercato di accorciare gli spazi e di portare verso l'interno i due centrocampisti allargando le due punte – ha spiegato il selezionatore arancioblu - in questo modo ho potuto alzare la posizione di Guccione e così ho tolto la possibilità al loro regista di partire e di metterci in difficoltà. E poi, visto che giocavano molto alti, ho cercato di stingere al massimo le maglie: restando corti li abbiamo superati speso con i tagli”. Magrini ora può godersi la qualificazione anticipata e preparare con maggiore leggerezza il confronto con il Napoli. “Saremo pronti con il Napoli come lo siamo stati con Varese e Bruges” - ha concluso il tecnico – in quell'occasione darò spazio anche agli altri giocatori della rosa per rispetto dei ragazzi e delle società che li hanno messi a disposizione della Rappresentativa”. Visibilmente soddisfatti anche i protagonisti assoluti del match, che con due gol pesanti hanno condotto la squadra alla vittoria. “Sono contento per me e per la squadra – ha ammesso capitan Guccione, che ha sbloccato l'incontro – abbiamo lavorato duro ed abbiamo imparato a conoscere il nostro valore. All'inizio abbiamo faticato. Loro erano molto bravi in mezzo al campo. Poi abbiamo preso le misure e con le nostre ripartenze, grazie alla velocità di Eseola e Cisse, siamo riusciti ad andare a segno. Ora proviamo a finire il girone a nove punti”. Gli fa eco Eseola, attaccante dell'Hinterreggio ed autore di un gol straordinario. “Sono felice per il passaggio del turno, ma mi aspettavo un risultato del genere perché sono stato sempre convinto delle nostre capacità. Anche oggi abbiamo giocato bene”


LA GARA – La sfida si preannuncia subito difficile. Il Bruges non tradisce le attese e si dimostra squadra aggressiva e ben disposta in campo. Dopo una cospicua fase di studio la Rappresentativa costruisce la prima azione da gol. Al 15' Eseola realizza un diagonale dalla destra, con la palla che sfila di poco oltre il palo alla sinistra di Maes. Al 18' l'attaccante dell'Hinterreggio si ripropone, stavolta con una progressione irresistibile sulla fascia destra, ma la sua conclusione viene deviata in angolo. Nell'occasione Eseola manca di altruismo, potendo servire il compagno di reparto Cisse ben allineato nell'area piccola. I ragazzi di Magrini hanno difficoltà nell'impostare il gioco a causa del pressing molto intenso attuato dalla squadra di Clement. Gli spazi sono stretti per Guccione e gli altri giocatori addetti a costruire la manovra degli arancioblu. Al 31' però arriva il vantaggio. Cisse scappa via sul filo del fuorigioco (poco prima era stato fermato Eseola in un contesto simile) e punta dritto verso la porta di Maes. Scarica il tiro sul portiere belga che riesce a respingere il colpo, ma Guccione trova il tempo giusto per saltare di testa e per ribadire la palla in rete. Al 38' Eseola s'inventa un gioco di prestigio: colpo di esterno destro dal limite sinistro dell'area del Bruges, con la sfera a compiere una parabola per poi terminare la sua traiettoria all'incrocio dei pali. E' l'ultima azione degna di nota, prima che l'arbitro, dopo aver disposto due minuti di recupero, mandi le squadre negli spogliatoi per l'intervallo. Nella ripresa il Bruges tenta subito la carta dei cambi nel tentativo di recuperare terreno nei confronti della selezione di Magrini. In campo Deschilder e De Feyter al posto di Leroy e Zinho. La Rappresentativa non cambia nulla, ma dopo pochi minuti Mancuso inizia a riscaldarsi a bordo campo. La sostituzione arriva dopo 8 minuti: Magrini manda l'attaccante del Pizzighettone a rilevare l'ottimo Eseola, realizzando l'ormai consueto turnover. Mancuso entra subito in partita, aggiungendo brio alla manovra offensiva: al 12' lancia a rete Cisse ma l'arbitro segnala il fuorigioco del numero 11 della Rappresentativa. Al 24' si mette in evidenza anche Rossi Pontello, finora quasi inoperoso. De Feyter svaria sulla fascia destra controllato da Monaco che lo ferma commettendo fallo. L'arbitro lo ammonisce e sulla punizione seguente di Deschilder il portiere della Rappresentativa allontana il pallone diretto al centro dell'area piccola. Al 42' Campanaro mette in moto Cisse con un'apertura dalla trequarti del campo. Il giocatore della Guinea finta e dribbla alla sua maniera, ma il cross finale è facile preda di Maes. E' l'ultimo sussulto di una gara che regala alla Rappresentativa un'emozione più grande, con la matematica qualificazione agli ottavi di finale.


-------------------------------------------------------


BRUGES-RAPPRESENTATIVA SERIE D 0-2


Bruges (4-2-3-1): Maes, Moeyerson (dal 15'st Chirishungu), Vanneste, Vansteenkiste, Verstraete, Botaka, Lagrou, Zinho (dal 1'st De Feyter), Leory (dal 1'st Deschilder), Mechele; a disp. Vanwildmeersch, Savaete, Rchidi, De Cupyer, Vandewalle, Leroy, Schaessens; All. Clement;
Rappresentativa Serie D (4-3-1-2): Rossi Pontello, Pastorelli, Tersini (dal 39'st Pergolizzi), Diagne (dal 34'st Lanni), Impagliazzo, Monaco, Vacca, Campanaro, Eseola (da 8'st Mancuso), Guccione, Cisse; a disp. Serraiocco, Goldaniga, Trillini, Del Porto, Saitta, De Col; All. Magrini;
Arbitro: Antonio Di Martino di Teramo
Reti: 31'pt Guccione (D), 38'pt Eseola (D).
Note: ammonito Diagne, Monaco e Pergolizzi.


I PARTNER DELLA RAPPRESENTATIVA - Ad accompagnare la Rappresentativa di Serie D a Viareggio ci saranno Erreà e Dartfish. L'azienda leader nel settore del team wear ha confermato la sua partnership con la Lega Nazionale Dilettanti, vestendo per il terzo anno consecutivo la selezione composta dai migliori giovani della Serie D. Novità assoluta la presenza di Dartfish, il potente software di videoanalisi, che sarà messo a disposizione dello staff tecnico della Rappresentativa grazie all'accordo siglato dalla LND con MyGreen, distributore ufficiale per l'Italia.


PER SEGUIRE LA RAPPRESENTATIVA – Tutte le gare della Rappresentativa di Serie D alla Viareggio Cup saranno disponibili sul Twitter della Lega Nazionale Dilettanti e su iPhone grazie all'applicazione iLND (gratis sull'App Store di Apple). Sulla fanpage ufficiale di Facebook troveranno spazio foto e commenti. Infine, come di consueto, sul sito lnd.it ci saranno gli ampi resoconti delle gare disputate ed il diario di quest'avventura alla 64ª Viareggio Cup.


IL CALENDARIO DELLA VIAREGGIO CUP
Sabato 11 febbraio 2012 – ore 15.00
NAPOLI-RAPPRESENTATIVA SERIE D
Stadio “A. Picco” di La Spezia (sintetico) – differita Raisport ore 17.15


I RISULTATI DEL GIRONE
VARESE-RAPPRESENTATIVA SERIE D 1-4
NAPOLI-BRUGES 0-2
BRUGES-RAPPRESENTATIVA SERIE D 0-2
NAPOLI-VARESE 1-5
Classifica: Rappresentativa Serie D punti 6, Bruges e Varese 3, Napoli 0


CONVOCATI E STAFF TECNICO


PORTIERI - Vinicius ROSSI PONTELLO (‘92 - ACR Messina), David ZIEMBANSKI (‘92 - FC Francavilla), Federico SERRAIOCCO (‘93 - SSD Teramo)


DIFENSORI - Andrea IMPAGLIAZZO (‘92 – ACR Messina), Marco PERGOLIZZI (‘92 - Marsala), Salvatore MONACO (‘92 - Budoni) , Stefano TERSINI (‘92 - Sansepolcro), Andrea SAITTA (‘93 - Forcoli), Michele Arinze AKILO (‘92 - Mezzolara), Edoardo GOLDANIGA (‘93 - Pizzighettone), Filippo DE COL (‘93 - Legnago Salus).


CENTROCAMPISTI - Cheik Moussa DIAGNE (‘92 - Gallaratese), Raffaele VACCA (‘91 - Turris), Giovanni CAMPANARO Vice Cap. (‘92 - Chieri), Filippo GUCCIONE Cap. (‘92 - Cerea), Massimiliano TRILLINI (‘92 - Civitanovese), Gianluca SORRENTINO (‘92 - Marsala), Marco LANNI (‘92 - Salerno), Andrea GADDA (‘93 – Ravenna).


ATTACCANTI
- Leonardo MANCUSO (‘92 - Pizzighettone), Salim CISSE (‘92 - Atletico Arezzo), Habib Aderinsola ESEOLA (‘91 - Hinterreggio), Omar PASTORELLI (‘92 - Pierantonio), Francesco DEL PORTO (‘92 - Virtus Castelfranco).


Selezionatore: Giancarlo MAGRINI
Allenatore in 2ª: Giampiero ROSSI
Collaboratore Tecnico: Valter MALERBA
Preparatore dei portieri: Davide BERTACCINI
Medico: Mario TURANI
Fisioterapista: Andrea BANDINI
Team Manager: Francesco GILARDONI
Segretario: Alberto BRANCHESI
Dirigente Responsabile Rappresentative Nazionali LND: Alberto MAMBELLI
Dirigente Responsabile Osservatori: Maria Teresa Montaguti
Magazziniere: Sandro DELLA PELLE

Fonte: 
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160