Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Milito: «Contro la Roma dobbiamo vincere»

in

APPIANO GENTILE (COMO) - «Il 5 maggio 2010 andai a segno e fu la prima di tre coppe. Speriamo che contro la Roma si possa vincere anche questa volta. Mi auguro di fare una grande gara, contrastare le loro qualità e vincere, ne abbiamo bisogno». Diego Milito non è sazio. Dopo i quattro gol segnati al Palermo, l'attaccante argentino è carico per la sfida di domenica contro i giallorossi. «Loro continuano con lo stesso allenatore da inizio anno - spiega a Inter Channel - con la stessa filosofia di gioco, almeno con la stessa linea, anche se magari con alti e bassi, ma con la stessa linea di gioco e filosofia. Noi abbiamo cambiato allenatore e maniera di giocare».


IL POKER - Milito torna sulla sua impresa personale contro i rosanero: «Una cosa difficilissima da realizzare, sono partite particolari, in cui ti riesce tutto bene: purtroppo in questo caso, però, il risultato non è andato bene e questo è ciò che più mi dispiace. Aver avuto la fortuna di fare quattro gol e non aver vinto mi dà fastidio. Mi era capitato solo un'altra volta, quando giocavo in Spagna, in una semifinale di Coppa del Re contro il Real Madrid. Potevano anche essere cinque, anche se potevano pure essere quattro... (sorride, ndr), perché a dire la verità il terzo gol era un po' in fuorigioco. Comunque dispiace così tanto per il risultato che avrei rinunciato volentieri a qualche gol per avere invece la vittoria. L'avevo detto allora, quando sbagliavo gol sotto la porta, e lo ripeto adesso, sono momenti che capitano a tutti gli attaccanti al mondo, momenti che la palla non vuole entrare, bisogna stare sereni, mantenere la calma e continuare a lavorare. Sono stato tranquillo e ora sto bene, noi viviamo dei gol, e si parla di quelli, ma io già a inizio stagione stavo bene. Ho fatto ottime gare sbagliando gol sotto porta... adesso i movimenti sono gli stessi ma le palle che prima andavano fuori, sulla traversa, sul palo, ora vanno dentro. Io, in ogni caso, cerco di giocare e di dare il massimo per la squadra».

Fonte: 
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160