Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Mutti: «Palermo, che Budan. È un punto di riferimento»

in

PALERMO - Seconda vittoria consecutiva per il Palermo di Bortolo Mutti che in casa ritrova gioco e risultati. Il netto successo contro il fanalino di coda Novara rilancia le velleità europee dei siciliani. «Di sicuro le nostre capacità tecniche ci hanno aiutato - ha detto -. Il Novara ha fatto una buona partita, si vede che non ha mollato nonostante l'ultimo posto in classifica. Anche noi non possiamo lasciare nulla al caso e dobbiamo dare sempre il massimo. Non siamo ancora in condizione di potere gestire al meglio le partite. Lo abbiamo dimostrato con alcune ingenuità anche sul 2-0». Mutti ha il grande merito di avere "recuperato" Igor Budan, tornato a segnare e gioire dopo anni perduti per mille infortuni: «È diventato un punto di riferimento per la squadra - ha spiegato -. È un ragazzo che lo merita per come si allena e per l'apporto che dà anche a livello di spogliatoio. Speriamo che il periodo positivo per lui duri il più possibile. In questo momento per me e per i compagni Igor è una certezza».


TESSER DEMORALIZZATO - Sempre più sconfortato Attilio Tesser, che comunque non si arrende. Il Novara continua a non raccogliere punti e adesso si ritrova a sette lunghezze dalla salvezza. Un solco che diventa sempre più profondo: «Abbiamo fatto un buon primo tempo - ha detto -. Dovevamo andare al riposo in vantaggio, riuscendo magari a concretizzare le occasioni che abbiamo avuto. Ma purtroppo quando non trovi il gol tutto diventa più difficile. Ai miei non posso rimproverare nulla perchè hanno avuto una grande reazione dopo il gol. In questo momento raccogliamo molto meno di quanto meritiamo». I piemontesi subiscono anche la differenza tecnica con le altre squadre, sicuramente più attrezzate per la serie A. «Si è visto come un colpo da biliardo come quello di Miccoli, nel caso del primo gol di Budan, possa cambiare la partita - ha ammesso -. Il distacco dalla salvezza adesso è molto, ma l'impresa è ancora possibile. Il Lecce lo dimostra. Dobbiamo fare una striscia positiva».


Fonte: 

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160