Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Pirlo: «Juve affamata. Nel 2012 vogliamo vincere»

in

DUBAI - Juve affamata. E’ uno slogan di Antonio Conte. Riassume grinta, voglia, intensità. E non contagia soltanto i bianconeri che inseguono il salto di qualità definitivo, ma anche quelli che hanno vinto tutto eppure coservano l’entusiasmo degli esordi. Andrea Pirlo è un esempio: «Nel ritiro estivo c’era determinazione, ma anche curiosità: non eravamo ancora una squadra e non avevamo idea di dove saremmo potuti arrivare. Possiamo dire che avevamo... appetito, ma adesso che abbiamo acquisito consapevolezza, che siamo coscienti di possedere qualità e di poter cancellare le ultime stagioni negative, il languorino è diventato fame da lupi. Sì, siamo famelici. E io questa fame voglio saziarla, almeno in parte, nel 2012: è il mio augurio per l’anno nuovo, anche per ripagare i tifosi bianconeri che mi hanno accolto sin dal primo giorno con affetto e stima».


SCELTA - L’anno scorso era a Dubai con la maglia del Milan: «Ho potuto constatare che venire al caldo durante la pausa invernale paga: i muscoli lavorano meglio e c’è più attenzione anche al lavoro tattico poiché non ci si preoccupa di rimanere in movimento per non patire il gelo. I miei ex compagni sono qui anche loro, è un po’ come se la sfida continuasse nonostante il campionato sia fermo: spero che il testa a testa continui fino in fondo, stiamo lavorando duramente per questo». E’ alla Juve da pochi mesi dopo dieci anni di Milan, eppure sembra bianconero da sempre: «Ho iniziato un’avventura bella ed esaltante come la precedente - confida al sito ufficiale del club -. Avevo bisogno di stimoli nuovi e sono sempre più convinto di aver fatto la scelta giusta».


CANNAVARO IN VISITA - Fabio Cannavaro in visita alla Juve. L’ex bianconero, ormai da tre anni negli Emirati dove ha chuso la carriera di calciatore nell’Al Ahli e cominciato una nuova vita da dirigente, ha salutato i vecchi compagni alla fine dell’allenamento mattutino svolto nella residenza privata del principe ereditario Hamdane bin Mohammed bin Rashid al Maktoum. Dopo la sgambatura di ieri, stamani è apparso il pallone, ma larga parte della seduta è stata dedicata ai test atletici. A parte i portieri, con il preparatore Stefano Filippi.

Fonte: 

C

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160