Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Tavecchio non risponde e pensa a come lavar lo sporco

Illuminante rilettura degli auguri pasquali

Siamo in attesa che il Sig. Tavecchio dichiari se le condanne avute dai Tribunali italiani siano reali o immaginarie. Ci sembra d'intravvedere una strategia del silenzio e delle minacce  come se il non parlarne fosse la soluzione al problema. Ma il silenzio è una sorta d'ammissione di colpa. Qui la soluzione è molto semplice, smentire in modo ufficiale o dimettersi.  Nel frattempo è interessante la rilettura che ci è giunta in redazione dall'amico Virgilio e da un dirigente del Seregno, dove ci suggeriscono di leggere un passaggio dei saluti augurali fatti da Tavecchio a fine marzo 2009, due settimane dopo l'elezione con gli intendimenti del suo mandato. Scrive Tavecchio:  "Chiederemo, inoltre, di approfondire le questioni di ineleggibilità e di incompatibilità alle cariche elettive federali, ma anche di rivedere con attenzione il Codice di Giustizia Sportiva, ristudiando l’articolato normativo soprattutto nelle materie collegate alle complesse e macchinose procedure che si riflettono sul mondo dilettantistico."

Ora ci spiace deludere il Sig. Tavecchio ma quella norma delle Noif è una garanzia per tutti, è stata pensata a tutela del calcio, prima fra tutti per le famiglie ed i ragazzini che si avvicinano al calcio, poi per le società e per la vita stessa della LND e della Federazione. Permettere a chiunque di salire alle cariche federali anche se condannato per qualsiasi reato sarebbe non solo sbagliato ma vergognoso, e di vergogna ci pare ce ne sia agià a sufficienza.

Nei prossimi giorni porremo una domanda diretta su ogni condanna, e ci aspettiamo di ricevere da Tavecchio una smentita scritta dove dica che è pronto a dimettersi nel caso si dimostrasse il contrario. (Ricordiamo che la Lega sarebbe parte lesa dall'agire di Tavecchio) .

L'editore e la redazione ringraziano per le decine di sms, fax e lettere di sostegno, di complimenti e inviti a non mollare. Ringraziamo anche per i messaggi cifrati, e per quelli anonimi che finiscono nel cestino senza esser letti.

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160