Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Il Milan si prende la vetta con Ibrahimovic e Nocerino

in

GENOVA - Il Milan batte 2-0 il Genoa a 'Marassi' nelll'anticipo della 14ª giornata della Serie A, e si porta momentaneamente in testa alla classifica con 27 punti, uno in più della Juventus impegnata domenica contro il Cesena. Il successo rossonero arriva nella ripresa e porta la firma di Ibrahimovic su rigore e di Nocerino. Dopo un buon primo tempo il Genoa resta in dieci per l'espulsione di Kaladze e non riesce a recuperare lo svantaggio. I rossoblù restano così a quota 15 punti. La nota stonata della serata è legata all'interruzione della partita per circa 10' in seguito al fumo arrivato in campo dopo il lancio di alcuni lacrimogeni fuori dallo stadio durante gli incidenti tra le opposte tifoserie.


SENZA PATO - Allegri deve rinunciare all'ultimo a impiegare Pato al fianco di Ibrahimovic. Il brasiliano viene fermato da un attacco influenzale e al suo posto gioca Robinho, Nel Genoa Malesani decide di affidarsi a Pratto e Jankovic in attacco. Le prime fasi di gioco vedono le squadre attente a non scorprirsi, e regalano pochi spunti.
 

INTERRUZIONE - A tenere banco sono, invece, gli incidenti fuori dallo stadio che portano a una momentanea interruzione della partita. La tensione fuori da Marassi tra ultrà del Genoa e tifosi ospiti provoca il lancio di lacrimogeni della polizia, il cui fumo in campo costringe l'arbitro Celi a sospendere la partita per 10'.


BLOCCATA - La partita riprende, Si gioca a buon ritmo e, soprattutto i rossoneri, cercano con insistenza la via del gol. La buona disposizione in campo da parte dei padroni di casa e un Ibrahimovic un po' in ombra, però, non consento alla squadra di Allegri di passare. Il Milan riesce, comunque, a sfiorare il gol con Nocerino, ed è bravo Frey a chiudere. Il Genoa, ben attento a non scoprirsi, costruisce intanto due azioni pericolose. La prima con una punzione di Veloso deviata in angolo da Amelia. La seconda con Mesto che per poco non approfitta di uno svarione della difesa rossonera.


TUTTO IN 10' - Nella ripresa sembra ripetersi il copione dei primi 45', ma in dieci minuti (undici, per l'esattezza), cambia tutto. Il Genoa si ritrova con un uomo in meno per l'espulsione di Kaladze che atterra Ibrahimovic in area. Il Milan, invece, va in vantaggio, per il rigore concesso per il fallo di Kaladze sullo svedese, che trasforma lo stesso Ibrahimovic. Poco dopo i rossoneri vanno vicinissimi al raddoppio, ma Robinho spreca l'impossibile davanti alla porta. Il Milan, con Seedorf al posto di Ambrosini continua a premere in cerca del secondo gol, senza però trovare la deviazione vincente. Il Genoa, con un uomo in meno, sfiora invece il pareggio con l'ex rossonero Merkel, entrato al posto di Konstant.


RADDOPPIO MILAN - Malesani cerca di sfruttare il buon momento dei suoi inserendo Ze Eduardo (esordio per lui) in sostituzione di Jankovic. Così facendo, però, il Genoa rischia troppo e subisce il ritorno dei rossoneri che trovano il gol del 2-0 con Nocerino su assist di Boateng. Poco più tardi ancora Nocerino sfiora la doppietta personale con un tiro dal limite respinto da Frey. Il Genoa non riesce più a rendersi pericoloso, e il Milan può gestire il risultato fino al fischio finale.

Fonte: 
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160