Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

ECCELLENZA ASD SIDERNO: CAPITAN GIOVANNI MARULLA LASCIA

L'addio di capitan Giovanni Marulla, questo era lui in assenza del collega Carabetta.

Il difensore del Siderno, anima e simbolo della promozione in Eccellenza l’anno sorso, lascia i biancoazzurri: ha salutato i compagni e l'allenatore Mister Fiorenza, con un pizzico di commozione. “Voglio che tutti sappiano, tifosi in primis che la separazione è consensuale, Siderno resterà sempre nel mio cuore”

Occhiali da sole per coprire gli occhi lucidi.

La consapevolezza di lasciare un gruppo unico, unita a quella di fare una scelta diversa dalla società.

Giovani Marulla, per tutti “Giò”, il simbolo del Siderno il più anziano dopo il compagno Carabetta  operaio e spavaldo, difensore sanguigno se ne va.

Ora è ufficiale. Non sappiano la sua prossima squadra, certamente vorrà far parte di una compagine con idee più chiare per il futuro e una programmazione a lungo termine, e magari anche con tante idee più chiare;

«Lascio un gruppo unico – ha detto Giovanni Marulla. Le lacrime non sono di rimpianto: sono un uomo e ho i miei sentimenti. Qui ho dato tutto e penso si sia visto in campo. Ho onorato questa maglia e mi sono sempre sentito parte integrante di questa splendida squadra».

Sulla scelta di partire Giovanni è chiaro: «Siamo stati in un certo senso costretti ad accelerare i tempi – spiega -. Per me e per la squadra c’erano troppe pressioni, per giorni e giorni si è parlato in modo non chiaro, così non si poteva andare avanti. Sono comunque contento a metà per come sono andate le cose,  e va bene così». Giovanni, prima di lasciare Siderno  ricorda i momenti più belli vissuti con la Società: «Senza dubbio la promozione dell’anno scorso la ricorderò e la poterò sempre nel mio cuore, – racconta -. Qui sono stato accolto bene, ho vissuto bene e me ne vado con il cuore in pace. So che il fatto che parta non è piaciuto a molti, ma lascio ad ognuno la propria idea: è stata una scelta di vita difficile e so che qui lascio amici e colleghi di valore assoluto».

Tra un abbraccio e l’altro con Marcianò compagno di reparto e coppia regina della difesa del Siderno  (che scherza: «Finalmente me ne vado Marcia!!!, era ora!!!»),  «Sogno di poter centrare un’altra promozione anche se mi sarebbe piaciuto un altra finale, ma non si può tornare indietro Ringrazio i tifosi che mi sono sempre stati vicino e mi hanno fatto passare sei anni bellissimi, che non dimenticherò mai. Auguro a tutti i miei compagni un enorme in bocca al lupo».

Marulla saluta e se ne va, con gli occhi lucidi ed un bagaglio fatto di tanti bei ricordi. Da oggi il Siderno dovrà fare a meno del suo difensore di ferro. Non sarà facile, ma il calcio è così.

 

 

Fonte: 
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160