Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Mutu: «Pallone d'oro e Totti, che peccato...»

in

ROMA - Adrian Mutu, dove eravamo rimasti?


«Il gol mi mancava da un po’ di tempo. Sono contento soprattutto per i tre punti, volevamo dare continuità alla vittoria sul Bologna e ci siamo riusciti. Volevamo dare una risposta positiva ai tifosi».


Adesso il futuro è meno buio. Avete lasciato l’ultimo posto in classifica.

«Mi aspettavo un cammino un po’ diverso, pensavo che fosse più facile. Avevo immaginato di avere più punti, dopo tredici giornate. Abbiamo giocatori con grande esperienza e giovani di valore, la squadra ha i mezzi per salvarsi. Ma ci vuole tempo».


Se tornasse indietro cosa non rifarebbe?


«Se lo può immaginare anche la gente. In certi momenti tutti le persone hanno detto che avrei dovuto fare scelte diverse. Ma in molti parlano solo per farlo. E’ andata così, ora mi interessa curare bene il presente per un futuro migliore. Forse se avessi fatto scelte diverse sarei stato da Pallone d’oro, ma preferisco non pensarci».


Tre anni e mezzo fa è stato vicino alla Roma. Non ha il rimpianto di aver perso una grande occasione?


«Ho pensato di andare alla Roma, ci ho pensato tanto e magari sarei anche andato. Ho sempre simpatizzato per la Roma, per tutto quello che c’è intorno alla squadra, quel tifo così caloroso. Poi però ho giocato a livelli più alti con la Fiorentina. Alla fine penso di aver fatto la scelta giusta. Avevo parlato tante volte con Totti. Ho un bel rapporto, di rispetto reciproco, mi piace come calciatore e mi sta simpatico. Diverse volte mi disse al telefono di andare e mi sarebbe piaciuto giocare con lui. Purtroppo non è stato possibile». 


Torniamo al presente. Su quali squadre deve fare la sua corsa il Cesena per raggiungere la salvezza?


«Quelle che sono dietro: Bologna, Novara. Lecce, Parma. E poi in ogni campionato c’è sempre una sorpresa in negativo. Quest’anno non so quale sarà».


Chi vincerà la classifica dei cannonieri?


«Se la vedranno Di Natale, Cavani e Ibrahimovic».


Leggi l'intera intervista sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160