Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

«Lavezzi, nessun caso. Sta bene al Napoli»

in

NAPOLI - «Non ho mai detto che Lavezzi sta male a Napoli». Così Alejandro Mazzoni ha voluto precisare la dichiarazione sulle presunte difficoltà del Pocho sulla sua vita privata a Napoli. «Il Pocho calciatore ha tutto qui a Napoli - ha spiegato l'agente di Lavezzi a Sky - si sente amato dai tifosi e credo anche che questo si veda in campo, dove lui dà tutto se stesso perché sente questo affetto. Dunque, il rapporto tra Lavezzi e i tifosi è ottimo. E’ normale che per lui la vita a Napoli non sia semplice: quando uno non può uscire, non può andare al cinema, non può andare tranquillamente al ristorante o fare una passeggiata con suo figlio, che magari viene a Napoli due volte l’anno, è normale che la vita non sia semplice. Ma lui sa che questo è il prezzo che deve pagare per essere amato, come lo è, dai tifosi. Il Pocho è molto legato a Napoli e pensa di vincere solo a Napoli»


LAVEZZI, TUTTO OK - Anche il ds Bigon è voluto intervenire sul caso Lavezzi. «Ho parlato con Mazzoni - ha sottolineato a Sky - Sono contento che abbia precisato, può scoppiare un caso che non c'è come dimostrano i fatti. Siamo tranquilli per il futuro di Lavezzi. È qui a Napoli da 5 anni, quindi tanto male non si trova. Napoli è una città fantastica. Tutti hanno reagito bene a questi episodi spiacevoli, ovviamente da condannare. I nostri giocatori sono grandi professionisti e uomini con gli attributi. La società si è mossa, i giocatori sono tranquilli e si allenano bene».


JUVE E MERCATO - Bigon ha fatto anche il punto sugli infortunati in vista della sfida con la Juve. «Inler ha svolto una parte dell'allenamento con la squadra, non sta benissimo ma c'è ancora tempo per recuperarlo. Cavani si è fermato durante la seduta di oggi per un taglio sopra la caviglia che si è procurato a Bergamo. Non è al 100%. Quella con la Juve è una gara importante ma non decisiva. L'anno scorso siamo stati dietro a squadre come Lazio e Udinese anche di 7-8 punti, poi siamo arrivati davanti. Una vittoria chiaramente darebbe morale, poi abbiamo la gara decisiva con il Villarreal. L'obiettivo vero della stagione è consolidare la posizione del Napoli in Italia ed Europa. Il mercato? Passare il turno significherebbe a gennaio fare qualcosa di diverso».

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160