Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Spalletti, il riposo dello Zar. Brasileirao, tutto in 90’

in

ROMA - Luciano Spalletti si conferma Zar di Russia. Lo Zenit San Pietroburgo ha chiuso al comando la classifica dopo la 2ª giornata dei play off scudetto della Premier League russa. La squadra del tecnico toscano e di Domenico Criscito ha superato 2-1 (reti di Danny e Semak) la Lokomotiv Mosca portando a sei punti il suo vantaggio sul Cska Mosca, ko 2-1 in casa dell'Anzhi Makhachkala (decisivo il rigore di Samuel Eto'o). Le otto formazioni che si giocheranno il titolo sono andate al riposo invernale e torneranno in campo il 3 marzo 2012, con la sfida al vertice fra Cska e Zenit.


PROFUMO DI SCUDETTO - Al di là dell'Atlantico, sono alle battute conclusive i campionati della nazioni-guida del football sudamericano. Il Corinthians ha accarezzato per ben due volte il titolo del Brasileirao 2011. Sarà invece il 38° ed ultimo turno del torneo a designare chi vincerà il torneo. Questo perché il Vasco da Gama non si è ancora arreso al «Timao», che a 90' dal termine guida la graduatoria con due punti (70 contro 68) sui rivali di Rio de Janeiro. La squadra in cui è tornato a giocare dalla passata settimana l'ex interista Adriano, ha vinto 1-0 (Liedson) a Florianapolis in casa della Figueirense, ma quando la sua «torcida» stava per assaporare la gioia di uno scudetto che manca da ben 11 anni, è arrivata la notizia del 2-1, firmato da Bernardo al 90', del «Bacalhau» sul Fluminense. Domenica prossima gran finale con la giornata caratterizzata da addirittura sette derby (su die gare), una «trovata» della Federcalcio per impedire particolari accordi sottobanco. Il Corinthians riceverà il Palmeiras di Scolari mentre il Vasco dovrà vedersela con il Flamengo di Ronaldinho.


IN BOCA AL LUPO - Manca un solo punto al Boca Juniors per conquistare il Torneo Apertura. A tre turni dalla conclusione, il club «xeneize» ha mantenuto le nove lunghezze di vantaggio sul Tigre. Domenica prossima potrebbe essere il giorno della consacrazione se la compagine di Julio Cesar Falcioni alla Bombonera contro il Banfield, due ore dopo che i rivali diretti per il titolo avranno affrontato in trasferta il San Lorenzo de Almagro.


ARRIVEDERCI PRIMATO - Bayern e Paris Saint Germain accomunate dallo stesso destino hanno perso contemporaneamente il comando di Bundesliga e Ligue 1. Ai tedeschi è stato fatale il 2-3 (inutile doppietta di V an Buyten) subìto a Magonza, quarto ko stagionale, secondo di fila. Ne hanno approfittato i due Borussia, volati in testa alla classifica. Quello di Dortmund ha fatto suo il 139° derby della Ruhr, superando 2-0 (Lewandowski e Santana) sullo Schalke 04. Quello di Moenchengladbach ha passeggiato (3-0, doppio Hanke e acuto di Arango) a Colonia. Il Marsiglia non ha dato scampo (3-0) al PSG. Pastore e Menez molto appannati (con l'ex palermitano sostituito), meritato il successo dell'undici di Didier Deschamps, firmato da Remy, Amalfitano ed Andre Ayew. Il bastone del comando è passato nella mani del Montpellier, il quale, trascinato dalla tripletta di Giroud, è andato a vincere in casa del Sochaux.


E MOURINHO SE NE VA - L'inatteso ko del Barcellona a Getafe (Valera) ha - almeno per il momento - regalato al Real Madrid, vittorioso 4-1 in rimonta (due rigori di Ronaldo e reti di Di Maria e Higuain) nel derby con l’Atletico, un’apertura di credito di sei punti sui Pep Boys. Distacco invariato di cinque lunghezze, invece, nella Premiership fra i due Manchester, che hanno pareggiato entrambi 1-1. Il City di Mancini ad Anfield, dopo essere passato in vantaggio con un colpo di testa di Kompany e subito ripreso da un’autorete di Lescott. Nel finale, cartellino rosso per Mario Balotelli. Lo United è stato fermato all’Old Trafford dal Newcastle: al gol del Chicharito Hernandez ha risposto su rigore (inesistente) Demba Ba.

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160