Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Teramo, insidia derby. Ancona, che chance!

in

ROMA - Il girone F, da qualche stagione, è tra i più ostici ed equilibrati dell’intero panorama della Serie D. Il motivo è intuibile scorrendo i nomi dei club partecipanti. Abbraccia quattro regioni (Emilia Romagna, Marche, Abruzzo e Molise) ed è battaglia serrata step by step. In questo momento al vertice il Teramo del tecnico Roberto Cappellacci che domenica giocherà il derby con il San Nicolò a Tordino, frazione del capoluogo in forte espansione demografica e con un buon distretto industriale. Il neopromosso San Nicolò è allenato da Vittorio Calabrese ed è posizionato al quarto posto dopo una partenza-sprint. Si comprende bene che per la capolista Teramo l’insidia c’è.


SI GIOCA A PESCARA - La gara si disputerà allo stadio di Pescara poiché il Teramo deve scontare l'ultimo dei tre turni a porte chiuse, dopo i fatti relativi alla gara vinta contro l'Angolana. Derby inedito in serie D e purtroppo senza i tifosi. Eduardo Galeano, giornalista e scrittore uruguaiano, nel suo bel libro “El Fútbol a sol y sombra” sintetizza questo genere di gare: “Jugar sin hinchada es como bailar sin música” (“Giocare senza tifosi è come ballare senza musica”). E’ anche il nostro pensiero.


BRINDISI PER IL DERBY - Ad anticipare la sfida Teramo-San Nicolò, per iniziativa del sindaco di Teramo Maurizio Brucchi, si terrà sabato 5 novembre, alle ore 11 a Palazzo di Città un brindisi augurale fra il primo cittadino e i presidenti Luciano Campitelli del Teramo e Salvatore Di Giovanni del San Nicolò: prosit e vinca il migliore. Diretta televisiva trasmessa da TV6.


L'ANCONA E IL SUONO DELLE CAMPANE – Dopo il tennistico risultato a Recanati (1-6), l’Ancona allenata da Max Favo con il vento in poppa al Del Conero affronterà l’Agnonese, squadra molisana di un piccolo centro (cinquemila abitanti) noto però nel mondo per la sua millenaria produzione di campane. Ad Agnone c’è la Fonderia Marinelli (fondata nell’anno 1000) che è l’azienda a conduzione familiare più antica d’Europa a pari merito con la dinastia francese Goulaine (producono vini) e seconda sul pianeta dopo la Hoshi Ryokan, famiglia giapponese che dall’anno 717 dopo Cristo gestisce un hotel nella Prefettura di Ishikawa. L’Ancona strizza l’occhio al derby abruzzese e si misura con l’Agnonese allenata da Corrado Urbano che proprio domenica scorsa è stata sconfitta di misura dal Teramo. Sulla carta la cifra tecnica dei biancorossi è superiore, ma la formazione ospite ha qualche individualità da non sottovalutare come Abdoulaye Keita, nato nel Mali, ma ormai volto noto nel calcio di Serie D.


CIVITANOVESE - E’ vero che domenica scorsa a Miglianico ha incassato in una sola volta quattro reti, pressoché la metà dei gol presi nelle precedenti otto gare, ma segnandone altrettante la Civitanovese di Giovanni Cornacchini è riuscita a mantenere la propria imbattibilità come il Teramo capolista. I marchigiani hanno cinque punti di distacco dalla vetta, a causa di qualche pareggio di troppo. Infatti, è la squadra con più pari nel girone avendone collezionato cinque. E’ comunque un avversario scomodo per tutti: domenica ospiterà la Jesina.


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160