Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Dt. Caldiroli: Se transitorio Cassano tornerà a giocare

in

ROMA -
«Le cause che portano all’ictus ischemico sono tantissime e se nella persona anziana spesso si possono ricondurre ad una situazione di arteriosclerosi, nel giovane, a meno di malformazioni arteriose congenite, le cause sono davvero molte». Il Dott. Dario Caldiroli è il primario di neurorianimazione dell’Istituo Besta di Milano, struttura al top del trattamento delle malattie cerebro vascolari. È lui che insieme alla sua equipe, ha contribuito in maniera decisiva al ritorno in campo di Cristian Chivu dopo il terribile incidente di Verona e le due operazioni alla testa del giocatore romeno dell’Inter. Il dottor Caldiroli ci spiega anche in poche parole cos’è un ictus ischemico. «Una carenza di ossigeno in una parte del cervello dove arriva minor sangue, provocando i sintomi dai quali a quanto sembra è stato colpito anche Cassano. Sempre nel soggetto giovane, una delle cause può essere di natura metabolica, quando l’omocisteina fa coagulare più velocemente il sangue. Nel caso specifico di un calciatore dopo una partita, si può ipotizzare ad esempio una forte perdita di liquidi come concausa. Gli strumenti che rilevano l’ictus sono la risonanza magnetica, la tac, il doppler transcranico, da cui si possono stabilire più facilmente le cause dell’ictus».



Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio



Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160