Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Mehemet Hysa e Tavecchio, la stessa faccia del calcio.

Omesso controllo preventivo della Lnd

Ormai la questione Acquanera diverrà di dominio pubblico sia per l'interesse della Procura federale sia per l'evidente girarsi e guardare altrove della Lnd. Ma andiamo con ordine: l'Acquanera nasce da una fusione, fusione tanto torbida che persino la residenza non è certa, dipende da con chi si parla, alcuni dicono Novi Ligure, altri Alessandria, qualcuno persino Basaluzzo. Viene rilevata dall'albanese imprenditore edile Mehemet Hysa, no, scusate da sua moglie, lui che ama tanto il calcio è già stato squalificato per 3 anni (tornerà vergine a fine 2012), per aver preso a calci un arbitro. La signora Irta, moglie di Hysa, acquista la squadra e versa la fidejussione di 18.000 € per l'iscrizione. Il campionato inizia a fatica, senza sede, senza campo tanto che giocano a Rivarolo, Acqui, Alessandria. Poi torna la questione fidejussione, che sembra coperta come i famosi titoli per cui Tavecchio fu condannato dalla Corte d'Appello del tribunale di Milano. Così la Lnd è costretta a passare gli atti alla procura federale perchè la fidejussione sembra falsa. Ma il sig. De Angelis primo sottoposto del segretario amministrativo Lombi pare non si sia dato da fare a sollecitare l'intervento diretto della Lnd come per le società Sapri, Rovigo, Pomezia e Villacidrese che si sono viste escluse dal ripescaggio per alcune osservazioni della Covisod. Sappiamo tutti, ma proprio tutti, compreso il sig. de Angelis, la signora Lombi e il signor Carlino Tavecchio che la squadra è stata iscritta al campionato ad agosto, e che adesso passare quanto richiesto dalla Procura federale non cancella l'omesso controllo preventivo. Nel frattempo il marito della signora Irta dice di avere appena venduto (lui) al suo connazionale Dedej.....

Fonte: 

Redazione

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160