Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

JUNIORES: Tor di Quinto batte Pietrasanta ed è campione ‘09

Il tricolore Juniores 2009 parla ancora romano.

ROMA - Il tricolore Juniores 2009 parla ancora romano, un’inflessione ormai abituale visto che il titolo nazionale di categoria passa dalle maglie della Nuova Tor Tre Teste, vincitrice lo scorso anno sulla fiorentina San Piero a Sieve, a quelle del Tor di Quinto, splendida interprete di una stagione esaltante culminata nella vittoria contro un’altra toscana, il Pietrasanta Marina. Quello conquistato nella finale disputata preso il Centro Sportivo “La Borghesiana” è il quarto scudetto di categoria vinto dalla formazione capitolina (’91, ‘93, ‘06), il secondo in soli quattro anni.

Con questo successo, la società del presidente Testa sale di diritto nell’olimpo dei club più titolati in Italia e si conferma essere una vera e propria macchina “sforna talenti”, in grado di proporre al calcio professionistico interessanti prospetti quali De Rossi, Del Vecchio e Pischedda, solo per citarne alcuni, che sono stati da settembre ad oggi splendidi protagonisti della cavalcata rossoblu.

Il tricolore cucito sul petto per tutta la prossima stagione è il simbolo dell’eccellenza organizzativa ed agonistica di una società che per un anno intero rappresenterà il vertice del vastissimo movimento Juniores italiano. La vittoria del Tor di Quinto però conferma anche la qualità eccelsa del movimento laziale in particolare che, da quando si confronta in ambito regionale in un campionato “elite” fortemente voluto dal presidente del Comitato laziale della LND Melchiorre Zarelli, ha confezionato in sequenza ben quattro scudetti ed un secondo posto. “Sono emozionato e felice perché questo tricolore è il giusto premio - ha dichiarato l’allenatore dei romani Paolo Testa - per un gruppo che si è laureato campione nel Lazio, a partire dalla categoria Giovanissimi fino a quella Juniores passando per quella Allievi, ma che non era mai riuscito a cucirsi lo sudetto sul petto; adesso ce l’abbiamo fatta e siamo veramente soddisfatti”.

LA GARA - La formazione romana si schiera con il consueto 1-3-4-2, con il libero staccato dietro che rappresenta il marchio di fabbrica di tutte le squadre del pluridecorato settore giovanile rossoblu. La compagine toscana risponde con un classico 4-4-2 che ha nella coppia centrale di centrocampo Esposito-Lazzareschi il polmone instancabile di una manovra frizzante e pericolosa. Le prime schermaglie dell’incontro portano la firma di due sicuri protagonisti della vigilia Del Vecchio e Petracci: il primo s’incunea in contropiede nella difesa del Pietrasanta Marina prima di vedersi intercettato l’assist per Ciavarro, completamente solo a centro area; il secondo, poco dopo, scalda le mani di Rossetti con una conclusione insidiosa dai sedici metri.

Al 25′ però la partita si sblocca in favore del Tor di Quinto ed è merito di due giocatori di cui sentiremo sicuramente parlare anche in futuro: il laterale destro della squadra di mister Testa, De Rossi (ex Lazio), lancia a tagliare il campo un pallone preciso che cade sui piedi di bomber Del Vecchio, il quale si trova a tu per tu con l’estremo difensore avversario non lasciandogli scampo. Il gol dei laziali non muta l’atteggiamento tattico delle due squadre, anzi conferma un copione che risulta a tutto vantaggio del Tor di Quinto che preferisce agire di rimessa con i suoi giocatori molto veloci e bravi tatticamente. Il Pietrasanta Marina mantiene il controllo del gioco, ma non risulta ad essere tanto incisiva da impegnare il portiere rossoblu. Al 39′ infatti è ancora la formazione laziale a rendersi pericolosa con Pischedda che calcia sul petto di Ceragioli da distanza ravvicinata dopo che proprio l’estremo difensore toscano sbaglia l’uscita sulla punizione dalla trequarti di Kruz.

Nella ripresa le due squadre si presentano in campo con gli stessi effettivi dei primi 45′ ed il Tor di Quinto affonda subito il colpo al 4′ quando confeziona un’azione da manuale valida per il raddoppio: De Rossi, largo sulla destra, fa un sombrero al diretto avversario e lancia Pischedda che di tacco mette il pallone all’altezza del primo palo dove Del Vecchio non fallisce, infilando in diagonale l’incolpevole Ceragioli. La reazione dei toscani passa per i piedi di Lazzareschi che calcia di prima intenzione da fuori area scheggiando la parte alta della traversa difesa da Rossetti.

Per il resto il pressing del Pietrasanta Marina risulta molto confusionario, favorendo l’organizzazione difensiva dei romani che lottano su ogni pallone. Al 20′ poi bomber Del Vecchio si esibisce in un altro numero impressionante guadagnandosi per due volte il tiro nel giro di 30”, pur non trovando stavolta il varco giusto per la porta a causa di altrettanti interventi efficaci dell’estremo difensore avversario. Al 32′ mister Testa concede alla sua punta la meritata standing ovation, sostituendolo con Faillaci. Ma la partita non è finita e lo dimostra prima Lazzareschi, che calcia di prima al 40′ sul secondo palo su cross dalla sinistra di Petracci sfiorando il palo della porta rossoblu e poi Barbetti (ottima la sua prestazione dal momento del suo ingresso in campo) che s’inventa in gol spettacolare al 43′.

Ma ormai non c’è più tempo, capitan Poggi riceve dalle mani del vicepresidente della Lega Nazionale Dilettanti Benedetto Piras, coadiuvato dal Segretario Massimo Ciaccolini, la coppa della prima classificata ed i numerosissimi fans rossoblu possono finalmente esplodere di gioia insieme ad i loro giovani eroi. TOR DI QUINTO - PIETRASANTA MARINA 2-1

Tor di Quinto: Rossetti, Andreani, Kunin (dal 43′ st Maxim), Poggi, Pisapia, Cruz, De Rossi, Commini, Del Vecchio (dal 32′ st Faillaci), Ciavarro, Pischedda (dal 22′ st Frezza).
A disp.: Codispoti, Giovanetti, Evangelista, Fiore. All: Paolo Testa.

Pietrasanta Marina: Ceragioli, Landolfo, Lunardini, Esposito (dal 20′ st Guerra), Bianchi (dal 20′ st Biasi), Martinelli, Petracci, Lazzareschi, Lombardi (dal 7′ st Barbetti), Bretoni, Francesconi.
A disp.: Capovani, Paoleti, Seghi, Pucci. All: Simone Giuli.

Arbitro: Paolini di Ascoli Piceno.
Assistenti: Lattanzi de L’Aquila e Curatoli di Napoli.
Marcatori: Del Vecchio (T) al 26′ pt e al 6′ st, Barbetti (P) al 43′ st.

Note: Ammoniti: Martinelli (P) al 38′ pt, Ciavarro (T) al 13′ st, Ceraioli (P) al 18′ st, Frezza (T) al 46′ s.. Angoli: 4-5. Fuorigioco: 1-1. Spettatori: 1000 ca.

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160