Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

III CAT. MILANO GIRONE D TECNOTEAM NUOVA ROZZANO – REAL BOVISA 3 - 1

Giornata nera per il Real Bovisa. Non solo la seconda sconfitta in altrettante partite di campionato, ma una serie già troppo lunga di infortuni. Si perdono pezzi un po’ ovunque ma soprattutto in difesa. Si spera che si tratti dei soliti problemi risolvibili in una settimana. Un in bocca al lupo a tutti i ragazzi usciti malconci dal campo di Rozzano.

La cronaca
Questa volta sarò molto più stringato ed essenziale. Primo tempo piuttosto pessimo da parte di entrambe le squadre. I padroni di casa comunque superiori sin da subito. Poche occasioni, molta confusione. Da segnalare giusto il vantaggio della Nuova Rozzano alla mezzora circa con un tiro angolato da dentro l’area su cui il portiere Benatti non può nulla. 1-0.
Si va al riposo. Alla ripresa dei giochi, subito raddoppio della Nuova Rozzano. Azione in fascia, palla dentro per la punta che appoggia per il compagno appena fuori e tiro del 2-0.
A questo punto c’e’ ancora più confusione di prima. Ospiti che ci mettono però il cuore, credendo in un possibile recupero. Qualche discesa sulle fasce senza concretizzare granché, ma pressione maggiore del Real Bovisa che costringe la Nuova Rozzano ad affidarsi al contropiede.
Azione batti e ribatti in area e mano del difensore rozzanese. Rigore trasformato da Curino. 2-1
Il Real Bovisa insiste ed arriva ad un soffio dal pareggio con una bellissima azione sulla destra. E, come spesso accade: gol sbagliato, gol subìto. Da un ennesima azione confusa ai limiti dell’area della Nuova Rozzano, nasce il contropiede fatale per gli ospiti. Limite dell’area, tiro in corsa da parte dell’avanti rozzanese e gol, davvero splendido, 3-1. Una staffilata micidiale che chiude i conti.
Il Real Bovisa, partita con un centrale di difesa che centrale di difesa non è, si è vista privare dalla sfortuna, purtroppo capita, anche del suo capitano, uscito per infortunio nel secondo tempo. Stessa sorte per l’esterno di difesa, entrato a partita in corso e quasi subito infortunatosi. Ad entrambi auguro una prontissima guarigione. Abbiamo bisogno di voi!
“Buona sorte cercasi”: è il cartello che sarà affisso in settimana al campo Scirea di Buccinasco.
Real Bovisa in evidente involuzione rispetto alle ultime uscite, amichevoli comprese. Sarà il caldo, saranno le gambe dure figlie di una dura preparazione lunga un mese. Non lo so. I risultati per ora però sono negativi. Siamo solo alla seconda giornata in fin dei conti. Non drammatizziamo ma rimbocchiamoci subito le maniche!!

Le pagelle:
BENATTI: altra buona prova per lui. Le doti non si discutono. Tra i pali e’ davvero bravo. Rapido, atletico, molto fisico. E’ grazie a due suoi interventi che il passivo non e’ peggiore. Evidenzia però i soliti difetti. A volte parla a sproposito, anche per riprendere i compagni urlando da distanze siderali cose che in quel momento non necessariamente devono essere espresse. 6.5 GRILLO PARLANTE

PETTER: le intenzioni ci sono tutte, l’impegno e’ massimo. Ripeto, forse troppa lentezza nel far girare il pallone. E, non avendo nelle sue caratteristiche la dote della velocità, bloccare uno scatenato centometrista come l’avversario che lo ha bruciato in occasione del 3-1, gli sarà sembrato una sorta di grande sfida. O sfiga. 5 MISSION IMPOSSIBLE

BERLONI: il vecchio capitano, solo per anzianità di servizio ovviamente, già da domenica scorsa (vedasi pagelle) ha un conto aperto con la sfortuna. Diciamo che la dea “sbendata”,la sfiga, che vede benissimo, ha posato i suoi occhi sull’esperto e forte, ma non invincibile, capitano. Risultato: un infortunio piuttosto serio che spero sia meno grave del previsto. Non so se sia più utile al momento una risonanza o una contro macumba (semmai qualcuno gliene avesse fatta una) 5.5 VOODOO
PAULY: quando ci sono serietà ed impegno non c’è tutto, ma molto. L’ottimo Andrea si sciroppa, causa moria di difensori, 90 minuti da centrale. Si, non e’ come per un difensore inventarsi trequartista, ma comunque e’ un ruolo delicato. Spesso perde l’uomo, segue più il pallone. Comprensibile. Spesso, se in difficoltà, invece di buttarla al terzo anello, la gioca, anche rischiando. Comprensibile. Difensore non è. Alla fine dei conti si comporta bene, aiuta sui calci piazzati e blocca quel che può. Di più, credo, non avrebbe potuto fare. 6 TRANSFORMER

GANGITANO: senza infamia e senza lode potrei dire. Non lo so, non riesco a tirare le fila di un discorso quando ripenso alla sua prestazione. E’ bravo, sicuro a volte, in panico altre. Quasi due giocatori in uno. Ai miei occhi e’ come se fosse frenato. Una sorta di “vorrei ma non posso”. 5 MATRIOSKA

GRIGOLO: anche lui oggi non brilla di luce propria. Giusto l’ordine a centrocampo quando può e qualche imbeccata poco fortunata. Ci prova ad invertire la tendenza, ma andare controcorrente non e’ affatto facile. 5 SALMONE

ALIPERTI: duro quanto serve, a livello fisico, forse troppo. Sembra un rugbista! Ma non si va oltre l’aspetto agonistico. Oggi male un po’ tutti, quello si. Solo una cosa: tenere il pallone a centrocampo in più occasioni, da centrale, con 2-3 avversari pronti a mordere, e con esperienze negative in tal senso, e’ sicuramente da duro: di testa! 5 CAPOCCIONE

MERIGGIOLI: nulla di fatto anche per Stefanino. Qualche discesa delle sue, più tentate che riuscite a dire il vero. Poco cercato da dietro e male dai centrocampisti. Fisicamente perde tutti, o quasi, i duelli corpo a corpo. E li che vuoi fare? 5 CRICETO

MACINA: dopo il debutto con gol non riesce a ripetersi. In generale poca cosa. Della sua prestazione ricordo solo delle buone palle filtranti, un pò di stop sbagliati, poca corsa e debolezza fisica rispetto gli avversari. Un po’ molle diciamo. Sembrava sfinito dopo poco. Sarà il caldo dai… 5 SCIUPATO

CURINO: per i primi 60’ minuti sembra bloccato. Senza gli spunti di cui è capace. Poi, dopo il rigore che realizza è sicuramente più ispirato e con gamba suonando la carica ai compagni. Suo anche uno splendido palo, purtroppo solo un palo, con una perfetta incornata. 6.5 TROMBETTIERE

PARON: si sta specializzando più nel recupero del pallone che nel gol o nell’assist. Spinge molto, soprattutto nel secondo tempo. Quando però potrebbe – dovrebbe - passare il pallone, metterla in mezzo servendo i compagni, non lo fa. E finisce per perdere palla. Lotta come un leone, scalcia come un cavallo, ringhia come un cane. Ma è testardo come un mulo. 5 NELLA VECCHIA FATTORIA….

In panchina
PACIOCCO: solito impegno. Ma non incide. S.V.
NEGRINI: altro terzino impiegato come centrale. Il ragazzo c’è tutto e si fa valere. 6
METTA: rientro per lui, finalmente. E subito infortunio. Che roba! S.V.
SPERATI: ottimo inserimento per Paolo. Solita quantità a centrocampo ed anche il rigore procurato. 6
CROCETTA: pochi minuti per lui. S.V.

A settimana prossima
Il Dea

Fonte: 
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160