Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Handanovic para tutto. Pari Udinese a Glasgow

in

UDINE - C'era preoccupazione per l'Udinese 2 impegnata al Celtic Park di Glasgow per la seconda partita del gruppo I di Europa League. Invece la 'banda' di Guidolin - una delle squadre più giovani impegnate in Europa - non ha deluso ed è uscita dall'arena scozzese con un buon pari. Guidolin è stato costretto ad un turn over forzato: senza capitan Di Natale, tenuto prudenzialmente a riposo, con Floro Flores e Barreto ancora infortunati e con Benatia, Armero, Pinzi, Asdamoah e Isla in panchina l'Udinese schierata a Glasgow sembrava veramente una 'primavera'. Ma i friulani non hanno deluso. Sono andati subito sotto su rigore, ma poi, lentamente, hanno incominciato a prendere in mano il gioco e quando, nel secondo tempo, Guidolin ha schierato Isla, Benatia e Armero la musica è cambiata e per il Celtic non c'è stato nulla da fare. Il gol del pari è giunto su rigore, ma il risultato è tutto meritato anche se il migliore in campo è stato Handanovic. Il portierone sloveno, infatti, si è superato in almeno quattro occasioni chiudendo la porta ai 'ragazzi' del Celtic.
 


UDINESE IN SVANTAGGIO - L'Udinese parte male. La difesa va subito in affanno tanto che Ekstrand stende Hooper per un calcio di rigore sacrosanto. Il coreano Ki Sung-Yong non sbaglia e porta in vantaggio il Celtic dopo tre minuti. I friulani accusano il colpo e non riescono a risalire e nemmeno a ripartire in velocità per mettere in difficoltà gli scozzesi. I quali, sorretti da un buon centrocampo, danno l'impressione di dominare la situazione. In attacco, poi, il duo Abdi-Fabbrini è troppo leggero e staccato dal resto della squadra e, quindi, nell'impossibilità di incidere. Badu cerca dalla distanza di riequilibrare le sorti della gara, ma è Handanovic a salvare la porta dell'Udinese superandosi su un tiro di Hooper. Gli scozzesi fanno la gara, mentre l'Udinese - che di rado riesce ad andare alla conclusione - subisce dando l'impressione di non tenere in mano le redini dell'incontro.
 


PARI FRIULANO - Nella ripresa ancora Handanovic sugli scudi con una grande parata su tiro di Mulgrew anche se l'Udinese, con gli ingressi di Benatia e Isla, è più propositiva sulla fascia destra. I friulani si fanno vedere dalle parti di Zaluska con Dubai mentre al 17' a Benatia viene annullato un gol per fuorigioco. Con l'ingresso di Armero per Fabbrini l'Udinese acquista in potenza e velocità. La squadra di Guidolin, più concreta, avanza il proprio raggio d'azione e si fa più pericolosa soprattutto con Armero e Isla. Il Celtic si va vedere con Ki Sung-Yong che obbliga Handanovic agli straordinari, ma l'Udinese c'è. Il pari arriva al 43' con un rigore trasformato da Abdi concesso per fallo di Hooper su Neuton. Poi i friulani si chiudono. L'ultima occasione è del Celtic, ma a Ki Sung-Yong dice ancora di no l'estremo difensore bianconero.

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160