Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Allegri: «Primi nel girone? Un'impresa possibile»

in

CARNAGO (VARESE) - Non è ancora ufficiale - Allegri deciderà dopo l'allenamento di rifinitura - ma Zlatan Ibrahimovic dovrebbe scendere in campo domani sera a fianco di Cassano in Champions League contro il Viktoria Plzen con il Milan che deve assolutamente vincere per rimettersi in carreggiata anche in coppa dopo aver agguantato la prima vittoria in campionato. Allegri precisa comunque che domani sera nessuno penserà alla Juventus, avversaria domenica nel big match del turno di campionato. Ibrahimovic quindi "se sta bene partirà domani sera dall'inizio". Ibra alla fine ci sarà, ma nella peggiore delle ipotesi Allegri dovrà decidere se giocare con una sola punta, Cassano (perchè Sharaawy e Inzaghi non sono in lista Uefa) oppure mandare in campo il giovane figlio d'arte Simone Ganz. Qualcuno ricorda ad Allegri che con Ancelotti il Milan era stato sempre primo nel girone di Champions, quante chance di ripetere l'impresa? "la possibilità l'abbiamo - commenta Allegri - se arriviamo allo scontro diretto di San Siro col Barcellona a pari punti, ma intanto pensiamo a domani, non sarà una partita facile ho visto le gare dei preliminare del Plzen dove ha sempre vinto e poi, ripeto, non dobbiamo sottovalutare nessuno altrimenti potremmo andare incontro a grandi difficoltà".


SEEDORF - Nella conferenza stampa della vigilia accanto ad Allegri c'è Clarence Seedorf, capitano e trascinatore del Milan in queste travagliate settimane. La 'sirena' della quinta coppa lo sta chiamando. "Le lacrime di Londra (quella dopo l'eliminazione l'anno scorso con l'Arsenal, ndr) sono già asciutte - afferma il fuoriclasse olandese -. Abbiamo armi importanti per andare lontano".


ARBITRO MEYER - L'arbitro sarà domani sera il tedesco Florian Meyer che ha diretto in precedenza una sola volta il Milan sconfitto in casa dallo Zurigo nel settembre scorso. "Non sono scaramantico, con lo Zurigo avevamo giocato male" sorride Seedorf, secondo il quale il calcio italiano "ha bisogno di autostima e ottimismo".


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160