Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Mazzarri: «È una finale. Ora tutti temono il Napoli»

in

CASTELVOLTURNO (Caserta) - Dopo aver rotto il ghiaccio al debutto con un ottimo pareggio in casa del Manchester City, il Napoli domani sera debutterà in casa in Champions contro il Villarreal, che l'anno scorso lo ha eliminato dall'Europa League. Non ci sarà Giuseppe Rossi, che si è infortunato nella partita di sabato in Liga contro l'Athletic Bilbao, non ci sarà nemmeno Maggio, ancora alle prese con problemi muscolari. A destra spazio Zuniga, con Dossena dall'altro lato e Inler e Gargano centrali. In difesa rientra Aronica, insieme a Campagnaro e Cannavaro, in avanti confermatissimi Hamsik, Lavezzi e Cavani.


TUTTE FINALI - Mazzarri alla vigilia è carico: «Noi dobbiamo fare come facciamo sempre, per noi sono tutte finali. Da quando sono arrivato io, l'abbiamo sempre pensata così. Domani metteremo tutto quello che abbiamo in corpo per prevalere sul Villarreal, dopo penseremo a fare lo stesso con l'Inter. A bocce ferme poi si tireranno i bilanci, ho sentito parlare di crisi, ma qui si sta capovolgendo il senso della realtà. Rivedo le stesse situazione kafkiane dell'anno scorso. In questi giorni ci siamo isolati, abbiamo analizzato la sfida con la Fiorentina, cerchermo di correggere gli errori ma non siamo condizionati dagli ultimi risultati. Conosciamo i nostri pregi e i nostri difetti, cerchiamo di esaltare i nostri pregi e cerchiamo di correggere i nostri difetti. Poi vediamo se il risultato ci premierà».


VILLARREAL DA TEMERE - Ai complimenti del tecnico del Villarreal Garrido Mazzarri risponde con fermezza: «Ha detto che siamo i più forti in Italia? Nel giro di pochi mesi è cambiata la visione degli altri verso di noi, quando vengono qua vengono a fare tutti la partita della vita avendo a disposizione due risultati su tre. Noi abbiamo fatto una crescita vertiginosa, anziché graduale. Noi siamo la squadra che fa più paura, è una cosa che ci inorgoglisce ma è una cosa che non sta né in cielo né in terra. Proprio per questo, però, domani avremo ancora più difficoltà, per quello che gli avversari pensano di noi. Loro sono arrivati in semifinale di Champions qualche anno fa e dobbiamo essere noi a temere loro. Domani è una partita pericolosissima: loro sono venuti l'anno scorsi a difendersi per poi ripartire e lo faranno anche quest'anno. Quando giochi con squadre che hanno due risultati su tre, finché il risultato non si sblocca la partita resta a rischio».


MAGGIO KO - Il tecnico azzurro poi annuncia il forfait di Maggio: «E' l'unico che ha fatto quattro partite di fila e l'abbiamo perso sia con la Fiorentina che per il Villarreal. Il dottore farà il possibile per recuperarlo contro l'Inter. Questo voglio sottolinearlo e farlo presente a chi mi ha criticato dopo il turnover di Verona». Dall'altro lato non ci sarà Rossi: «E' un giocatore forte, per loro è un giocatore importante. Così come lo è per noi Maggio, la sua assenza pesa molto. Così come quelle di Britos, Dzemaili e Donadel».


TURNOVER - Mazzarri è tornato poi a parlare del turnover, dopo le polemiche seguite alla sconfitta con il Chievo: «Il turnover? Dobbiamo continuarlo a fare per evitare infortuni. L'anno scorso lo abbiamo fatto anche in maniera più massiccia e abbiamo raccolto tre vittorie su tre. La Champions ci porta via punti come ha detto Galliani e noi privilegiamo l'Europa pur sapendo di poter avere conseguenze in serie A. Gli infortuni? Quelli muscolari sono stati soltanto due: per Maggio ho già detto il motivo, quello di Donadel è stato imprevisto».


ARBITRI - Chiusura sugli arbitri: «Non mi sono mai lamentato degli arbitri e non lo voglio fare. Le sviste degli arbitri ci stanno, una volta sono a nostro favore un'altra no».


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160