Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

FIFA BEACH SOCCER WORLD CUP RAVENNA/ITALY 2011: ITALIA FINO ALL'ULTIMO RESPIRO

Esordio sofferto ma positivo per i ragazzi di Esposito che battono l'Iran ai calci di rigore. Prima giornata di gare impreziosita dalla presenza Joseph Blatter che ha tenuto a battesimo la Coppa del Mondo di beach soccer a Ravenna con una affollatissima conferenza stampa: non era mai successo prima. Con lui Petrucci, Abete e Tavecchio.


Ravenna, 1 settembre - L'attesa è finita. La Fifa Beach Soccer World Cup Ravenna/Italy 2011 ha preso il via con le emozionanti sfide dalla fase a gironi. Acrobazie, magie e giocate dei migliori beachers del mondo animeranno il rettangolo di sabbia all'interno del maestoso Stadio del Mare, l'arena costruita appositamente per la competizione iridata a Marina di Ravenna, nei pressi del porto turistico, fino all'11 settembre. Per il calcio d'inizio ideale della manifestazione è arrivato anche il numero uno della FIFA, Joseph Blatter, che ha tenuto una affollatissima conferenza stampa allo Stadio del Mare in compagnia dei vertici dell'associazione calcistica mondiale (con lui il segretario generale Jerome Valcke ed il presidente della commissione futsal e beach soccer Ricardo Teixeira) e dei grossi calibri dello sport italiano. Accanto a Blatter, hanno preso posto il presidente del CONI Gianni Petrucci, il presidente federale Giancarlo Abete ed il suo vicario nonché presidente del Comitato Organizzatore Locale Carlo Tavecchio. La figura ed il peso del presidente FIFA hanno attirato l'interesse dei media ed ha permesso alla Coppa del Mondo di beach soccer di avere una visibilità ed un'attenzione senza pari. Con un abbigliamento estivo ed informale, Blatter ha affrontato la platea con uno stile affabile e rilassato. "Sono felice di essere in Italia perché in questo paese il calcio è più di uno sport: è una religione - ha affermato il capo del calcio mondiale. Ci tenevo ad essere qui ed è la prima volta che partecipo all'inaugurazione di un Mondiale di beach soccer. Sono felice specialmente per presenza di Gianni Petrucci perché è intenzione della FIFA per far diventare il beach soccer una disciplina olimpica. Sarà una strada lunga ed abbiamo poco tempo, ma ce la metteremo tutta". Il presidente del CONI ha raccolto con piacere la richiesta di Blatter, ricordando l'ottima esperienza vissuta insieme in occasione di Italia '90. "Sono qui anche per dimostrare che lo sport italiano ha piena fiducia nella FIGC condotta da Giancarlo Abete - ha dichiarato Petrucci - e per dare merito alla Lega Nazionale Dilettanti guidata da Carlo Tavecchio di aver compiuto enormi passi in avanti nella gestione della sua sconfinata attività". Anche il presidente federale ha ricordato l'impegno della LND nello sviluppo del beach soccer in Italia, portandolo ad altissimi livelli attraverso un percorso lungo 8 anni. "E' un onore per l'Italia ospitare la Coppa del Mondo - è stato l'augurio di Abete - speriamo di far bene sia dal punto di vista sportivo che organizzativo, guadagnandoci l'apprezzamento della FIFA". Abete ha chiuso il suo intervento "scusandosi" per il suo abbigliamento poco "consono" allo stile del beach soccer, promettendo ai presenti, dei quali si è guadagnato il sorriso e gli applausi, di rimediare una volta trovato posto in tribuna per seguire le sfide della prima giornata della competizione.


BEACH SOCCER IN ROSA - Prima della presentazione ufficiale, sul campo dello Stadio del Mare, si sono affrontare le rappresentative sperimentali femminili di Italia e Svizzera. Si è trattato di una consacrazione per il beach soccer in rosa, che può iniziare da Ravenna il suo percorso di riconoscimento come disciplina olimpica. L'incontro è finito 9-3 in favore della formazione elvetica, trascinata da una Steinermann travolgente che ha piegato una buona Italia con una serie di prodezze e colpi ad effetto. Le azzurre, tra le quali hanno spiccato le doti dell'attaccante Fulvia Dulbecco e del portiere Silvia Vicenzi, entrambi in forza al Cervia, erano addirittura passate in vantaggio dopo 5 minuti dall'inizio del match ed hanno retto l'urto per almeno due tempi (1-1 e 2-3 i parziali). La Svizzera ha preso il largo nell'ultima frazione di gara, centrando la rete per ben cinque volte.


LA GARA - Esordio con vittoria per l'Italia di Massimiliano Esposito nella prima giornata di gare della Coppa del Mondo di beach soccer. Contro l'Iran finisce 11-10 ai tiri di rigore, al termine di una gara sofferta e combattuta. La partenza è da brivido per l'Italia, con la palla che rischia di beffare Spada a causa di un fortunoso rimpallo sui piedi di Mesigar. Al 3' Abdollah tenta la conclusione dalla lunga distanza, con il pallone che va a sorvolare di un soffio la traversa. Un minuto dopo Spada colpisce la traversa della porta difesa da Ghorbanpour, con la sfera che rimbalza sulla sabbia a pochi centimetri dalla linea di porta. L'Italia prova a spingere ed al 6' si rende pericolosa con una stoccata potente e tesa di capitan Leghissa. Il buon momento degli azzurri viene interrotto dall'arbitro Bentancor, che concede un rigore, trasformato da Hassan, per un contatto veniale in area. Soria riesce a riportare subito in parità il match, ma anche stavolta l'arbitro uruguagio ci mette lo zampino, ravvisando un intervento falloso dell'attaccante azzurro. All'8' l'Italia pareggia il conto, sempre dal dischetto e sempre con Giuseppe Soria. La sfida si anima e l'Iran rimane pericoloso. L'Italia non è da meno ed al 10' va vicina al vantaggio prima con Marrucci e poi con Feudi. La seconda frazione si apre con l'Iran nuovamente in vantaggio. Dopo pochi secondi Naderi indovina un diagonale di prima intenzione che sorprende Del Mestre. Nell'azione seguente non ha fortuna Corosiniti, che colpisce il palo dopo aver deviato di testa il servizio di Ramacciotti. Poco dopo anche Palmacci si vede negare il gol per il pronto intervento di Ghorbanpour. Iran ancora vicino alla rete con uno scatenato Naderi: la sua conclusione ravvicinata rischia di beffare Del Mestre, che blocca la palla rimbalzata sul palo alla sua sinistra. Riesce invece ad infilarla nel sacco Abdollahi, autore di una mina bassa e tesa esplosa in azione di rimessa. La formazione di Dadashzadeh appare grintosa e determinata, mentre gli azzurri faticano a trovare spazi e idee. All'8' Marrucci accorcia le distanze raccogliendo al volo l'assist offertogli da Feudi. Pochi secondi dopo è l'altro viareggino Gori a rimettere in equilibrio il match, realizzando una punizione a cineteca capace di far vibrare lo stadio per l'entusiasmo. L'Iran non molla ed al 10' Boulokbashi indovina un colpo di collo pieno che batte Del Mestre. Il terzo tempo vede i ragazzi di Esposito acciuffare subito il pareggio. Merito di Corosiniti che vince un contrasto e riesce a trovare l'incrocio dei pali con una conclusione a girare. Equilibrio subito spezzato da Abodollahi che trova la testa di Ramacciotti a deviare in rete la bordata del numero 3 iraniano. L'Italbeach non si arrende e Soria va a segno alla sua maniera, con stop ed impeccabile controllo del pallone. Azzurri finalmente avanti grazie ad una triangolazione tutta la volo, con il passaggio finale di Leghissa per il potente sinistro di Palma che infilza Ghorbanpour. Un attimo dopo è la traversa a negare la doppietta all'attaccante della Roma Beach Soccer. A meno di un minuto dallo scadere arriva il pareggio di Boulokbashi che conduce il match all'extratime. Non bastano altre tre minuti per decidere l'esito dell'incontro.


ITALIA-IRAN 11-10 dtr (1-1, 2-3, 3-2, 0-0)
Italia: Spada, Leghissa (C), Feudi, Corosiniti, Palmacci, Del Mestre, Marrucci, Ramacciotti, Palma, Di Tullio, Corosiniti, Soria, Gori; All. Esposito
Iran: Rahavi, Akbari, Abdollahi, Hassani, Naderi, Mokhtari, Morshedi, Boulokbashi, Sahraei, Mesigar, Ahmadzadeh, Ghorbanpour; All. Dadashzadeh
Arbitri: Bentancor (URU) e De Moraes (BRA)
Reti: 6' Hassan (IRN) rig., 8' Soria (ITA) rig., 1'st Naderi (IRN), 4'st Abdollahi (IRN), 8'st Marrucci (ITA), 8'st Gori (ITA), 10'st Boulokbashi, 3'tt Corosiniti (ITA), 4'tt Abdollahi (IRN), 5'tt Soria (ITA), 5'tt Palma (ITA), 11'tt Boulokbashi (IRN); rigori Feudi (ITA) gol, Mokhtari (IRN) gol, Soria (ITA) gol, Naderi (IRN) gol, Palma (ITA) gol, Boulokbashi (IRN) gol, Gori (ITA) gol, Ahmadzadeh (IRN) gol, Palmacci (ITA), Mesigar (IRN) fuori
Note: ammoniti Palmacci, Gori e Soria (ITA), espulso Ghorbanpour (IRN)


LA SITUAZIONE - Conquista i primi tre punti del torneo l'Argentina di Hector Petrasso. L'Albiceleste, dopo aver subito a freddo la marcatura degli omaniti con Al Sinani (bella la sua conclusione dalla distanza), sono riusciti ad imporre il proprio gioco ed a centrare la vittoria grazie alle reti di Vivas, Spinelli e Larreta che ha firmato il definitivo 3 a 1. Tanti gol ed emozioni nel match tra Svizzera e Senegal, incontro deciso dai piedi di Koukpaki ai tiri di rigore. I Leoni hanno confermato di essere squadra potente fisicamente e dotata di buona tecnica individuale, mentre gli uomini di Schirinzi non sono stati da meno, dimostrando di essere una formazione tenace e piena di risorse. Come era nelle previsioni il Portogallo ha avuto vita facile contro la cenerentola El Salvador. Madjer e compagni hanno travolto la formazione centroamericana con un roboante
Domani in campo i campioni in carica del Brasile, che affronteranno alle 18.30 l'Ucraina. Esordio anche per i freschi campioni d'Europa della Russia che affronteranno la Nigeria. Chiudono il programma della seconda giornata di gare le sfide Tahiti-Venezuela e Giappone-Messico.


I RISULTATI - FASE A GIRONI
Giovedì 1 settembre 2011
Gruppo A
Svizzera-Senegal 8-9 dtr
Italia-Iran 11-10 dtr
classifica: Italia e Senegal punti 2, Iran e Svizzera 0
Gruppo B
Argentina-Oman 3-1
El Salvador-Portogallo 2-11
classifica: Argentina e Portogallo punti 3, El Salvador e Oman 0


Venerdì 2 settembre 2011
Gruppo C
h 15.30 Nigeria-Russia
h 20.00 Tahiti-Venezuela
Gruppo D
h 17.00 Giappone-Messico
h 18.30 Brasile-Ucraina


LA COPPA DEL MONDO IN TV - Tutte le gare della Fifa Beach Soccer World Cup Ravenna/Italy 2011 saranno trasmesse in diretta su Raisport 2. La cronaca degli incontri sarà di Gianni Bezzi con il commento tecnico di Vincenzo D'Amico. Collegamenti e servizi da Ravenna con i protagonisti della competizione iridata dallo studio condotto da Stefano Mattei.


IL MONDIALE SU IPHONE - Gli approfondimenti sulla Fifa Beach Soccer World Cup Ravenna/Italy 2011 e sulla squadra azzurra guidata da Massimiliano Esposito, oltre a trovare posto sul sito ufficiale della Lega Nazionale Dilettanti, lnd.it, saranno disponibili in mobilità grazie all'app per iPhone iLND (download gratuito sullo store di Apple) che permetterà agli utenti di seguire tutta la competizione con i commenti ed i risultati degli incontri, ma soprattutto di vivere in tempo reale le emozioni delle sfide dell'Italia grazie al Live Match.


PREMIO FRANCO CIAMPITTI - La Lega Nazionale Dilettanti, impegnata in primo linea nell'organizzazione del Mondiale di beach soccer, non perde di vista le sue realtà regionali. Domani, presso la sala convegni della Provincia di Isernia (ore 18.30), si terrà la seconda edizione del premio "Franco Ciampitti", organizzato dal Comitato Regionale Molise LND in collaborazione con l'USSI in onore del grande giornalista molisano scomparso nel 1988. Presenti il presidente regionale LND Piero Di Cristinzi e Luigi Ferrajolo, firma del Corriere dello Sport.


Fonte: 
Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160