Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Napoli-Fideleff, ci siamo. Oggi arriva la firma

in

NAPOLI, 31 agosto - E’ fatto, forse: l’ultimo sì chiu­de il cerchio, sigilla l’organico e comple­ta il Napoli. Ignacio David Fideleff (22) arriva in giornata, trova i moduli da fir­mare, saluta e ricomincia a correre, sta­volta direzione Castelvolturno, perché il suo futuro è lì. Il mancino naturale da sistemare alle spalle di Salvatore Aroni­ca, per andare ad otturare la falla apertasi dopo l’infortunio di Miguel Angel Britos, è l’ennesimo argentino che va ad arricchire la colonia di sudamericani già presente, ed ha le caratteristiche idonee per entrare a far parte del progetto: è giovane, ha un profilo eco­nomico in linea con i para­metri societari, ha relazio­ni incoraggianti e può aspettare che arrivi il suo turno, senza alterare gli equilibri. Victor Ruiz è già il passato: l’altra sera è ar­rivato in Spagna, ieri po­meriggio ha firmato con il Valencia, lasciando al Na­poli in eredità una plus va­lenza secca di un paio di milioni di euro.


PERCHE’ UN DAVID - Il merca­to riserva sorprese a getto continuo e lunedì sera, quando ormai sembrava che Juan Guihlerme Nunes Jesus, inspiccioliJuan (20), stesse per imbarcar­si verso Napoli, con le sue credenziali ri­dondanti e un talento accertato, il com­plesso meccanismo delle trattative si è inceppato su una vagonata di milioni: al­l’Internacional non sono bastati i cinque milioni lasciati intravedere da Riccardo Bigon, che ha virato deciso sulla secon­da opzione, Ignacio David Fideleff, un mastino meno tecnico del brasiliano ma più fisico, un corazziere di un metro e ottantasette del Newell’s Old Boys che costa due milioni e duecento mila euro e si guadagna un quinquennale in fase di definizione. Missione compiuta, oramai, con il giovanotto che prende il primo vo­loassieme ai suoi dirigenti e già comin­cia a pregustare una stagione scintillan­te, in una squadra destinata a recitare un ruolo da protagonista in campionato ed impegnata poi in Champions.


PERCHE’ VIA «GOLIA» -Victor Ruiz è tocca­ta e fuga: da gennaio ad agosto, otto me­si di difficoltà, per uno dei giovani emer­genti del calcio spagnolo che fatica ad abituarsi nella difesa a tre, può riscopri­re il piacere di giocare in linea a quattro, in uno dei club più autorevoli di casa sua, e soprattutto consente al Napoli di intascare otto milioni di euro (più uno di bonus).


Leggi l'articolo completo nell'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160