Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

«Pastore? Sarei contento se andasse alla Roma»

in

ROMA, 2 luglio - "Pastore? Per me andrà via. Non siamo stati e non saremo mai Pastore-dipendenti. Prevedo che Pastore non tornerà e quindi ci siamo già mossi in altre direzioni sul mercato. Pioli sa bene come mettere in campo la squadra, mentre un fuoriclasse può fare la differenza fino a un certo punto". Lo ha detto Maurizio Zamparini, nella conferenza stampa di presentazione di Pioli, a Bussolengo (Verona), dove oggi si è radunato il Palermo. "La partenza di Pastore non mi rende felice, perchè è un giocatore che mi scaldava il cuore - ha aggiunto il patron del club rosanero -. Se andrà via ci sarà un ritorno economico adeguato, che io reinvestirò". 


ANCORA SU PASTORE - A proposito della possibile cessione di Javier Pastore, a margine della conferenza stampa di presentazione di Pioli, a Bussolengo (Verona), Zamparini ha tenuto aperta la porta nei confronti della Roma. "Anche se, a mio avviso, non si possono permettere il suo acquisto - ha spiegato il patron del club rosanero -. Sabatini sa quanto voglio e quanto vale il giocatore: per lui, Pastore è il n. 1. In questo momento, Pastore potrebbero permetterselo solo club come Barca, Chelsea o Real Madrid, in altre parole società con una consistente disponibilità economica ed un grande potere d'acquisto. Se arrivasse l'offerta giusta dalla Roma, però, sarei contento". Riguardo all'esordio dell'Argentina in Coppa America e parlando dell'esclusione del 'Flacò dalla sfida d'esordio della 'selecion' contro la Bolivia (finita 1-1), Zamparini è stato perentorio. "Il ct Batista non capisce niente, io avrei fatto giocare Pastore e Messi dietro Aguero, perchè in quel tipo di partita c'era bisogno di un giocatore come Pastore". "Avrei esonerato il ct", ha concluso chissà quanto scherzosamente



«Sono grande amico di Walter Sabatini ma per Pastore, ultimamente, non mi ha mai chiamato». Così il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, ha voluto spegnere per ora le voci di un presunto interesse della Roma nei confronti del fantasista argentino. «Pastore? Ci sentiamo ogni due o tre giorni, non ne abbiamo mai parlato - ha detto ai microfoni della redazione di Radio Manà Manà -. Ad ogni modo, al 90% il giocatore partirà. La Roma? Dipende dai soldi che offre, a noi al momento non servono centrocampisti. Non abbiamo bisogno di giocatori che attualmente giocano nella squadra giallorossa, anche perchè hanno stipendi sin troppo elevati per le nostre casse».


LAZIO, ADDIO CASSANI - Chiosa finale su Mattia Cassani, inseguito dalla Lazio. La società biancoceleste, però, visto l'arrivo di Konko, sembra aver virato decisamente su un altro obiettivo: «Se la Lazio ha scelto Konko vuol dire che non vuole più Cassani - ha proseguito il n° 1 rosanero -. E per fortuna mia, visto che Pioli per il suo 3-4-3 lo ritiene fondamentale. Con Lotito ho avuto contatti in Lega ma senza dirmi niente è andato su Konko, sono affari suoi. Non penso, comunque, che la Lazio voglia entrambi, anche perchè nessuno dei due giocatori accetterebbe di fare la riserva all'altro».




Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160