Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Batista: Argentina non puoi giocare come il Barcellona

in

LA PLATA (ARGENTINA), 2 luglio -
«Que pasa?» Se lo domandano gli argentini, cosa succede? Mai possibile che Messi con la maglia del Barcellona è un fenomeno e quando invece si metta quella della Seleccion torna un essere umano?: «Ce ne andiamo tristi - dice Messi - perché non abbiamo centrato il nostro obiettivo, che era di vincere la partita. Adesso però dobbiamo continuare a crescere e a migliorare». Certo che qualche cosa non ha funzionato a dovere, merito della Bolivia, demerito dell'Argentina?: «Una partita strana - così la definisce la superstar con la maglia numero 10 - il pareggio non era quello che speravano, ma non c'è nemmeno da diventare matti, tra poco c'è un'altra partita. La verità è che le abbiamo provate tutte, però ci sono state cose che non hanno funzionato bene, dobbiamo vedere quali però adesso dobbiamo vincere gli altri due incontri più che mai».


AGUERO E BATISTA - Meno male che ci ha pensato Aguero, il sogno della Juve, a rimettere almeno in parità le cose quando ormai i minuti si stavano facendo "caldi": «Gli hanno messo uno attaccato - ha detto l'autore del pareggio - e così le cose si complicano». Messi qualche metro più indietro del solito, ispiratore più che finalizzatore e la macchina si inceppa: «Io non voglio giocare come il Barcellona - ha poi detto il ct Batista - è difficile giocare come loro. Oggi ci sono state molte verticalizzazioni ed è quello che pretendiamo».


ZANETTI E TEVEZ - Ma c'è chi non perde la speranza: «Quello che stiamo cercando - ha invece detto Zanetti - è di aiutare Messi a giocare come nel Barcellona, sabbiamo che è un giocatore che rompe gli equilibri». Ma con la Bolivia non c'è riuscito e i "verdi" allenati da un altro argentino, Quinteros, con tutto il rispetto non sono il Real Madrid. «La verità è che loro hanno fatto un gran lavoro - ha sottolineato Tevez - sapevamo che sarebbe stata una partita difficile e così è stato, però bisogna anche ammettere che noi non abbiamo giocato bene, soprattutto non ci aspettavamo che fossero i nostri avversari ad andare in vantaggio. Il problema è che tutti pensano che possimo sempre vincere 5-0, ma non è così. Ci hanno attaccati molto a centrocampo, ma non possiamo nemmeno dare le colpe all'arbitro, ma continuiamo ad avere fiducia, il torneo è lungo e c'è tempo per recuperare».


BOLIVIANI FELICI - E i boliviani? Felici: «Non è facile pareggiare in casa dell'Argentina - ha detto Rojas, autore del gol - ma è tutto frutto del nostro lavoro, la meta ora è di qualificarci al secondo turno».


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160