Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Inter, adesso c'è Palacio poi arriva anche Vucinic

in

MILANO, 2 luglio - L'Inter sta continuando a lavo­rare forte su Palacio, ma non molla Vucinic e Alvarez anche perché le possibilità che Pandev lasci Milano ci sono. Si va dunque verso un lifting profondo del reparto avan­zato, con Gasperini che potrebbe avere al­meno un volto nuovo prima della partenza per il ritiro di Pinzolo del 10 luglio.


PALACIO VICINO - Insieme al ds Capozucca e all'ad Zarbano, ieri mattina il presidente del Genoa Preziosi è stato un'ora e mezzo nella sede nerazzurra a parlare con il dt Branca. Argomento del vertice la contro­partita tecnica necessaria a portare Palacio all'Inter. Il numero uno rossoblù vuole Pandev, ma il macedone ha fatto sapere che non accet­terà il trasferimento. «L'in­teresse dell'Inter per Pala­cio c'è - ha ammesso Prezio­si - e ne abbiamo parlato. Palacio non lo vendo per soldi perché poi non riusci­rei a sostituirlo. Per cederlo voglio Pandev che mi piace molto, altrimenti Rodrigo, il miglior fantasista d'Italia dopo Sanchez, rimarrà». Si lavora sul contratto dell'ex laziale: l'Inter sembra dispo­sta a fare uno sforzo per aiu­tare il Genoa nel pagamento dell'ingaggio (Pandev è arrivato a parametro zero e la plusvalenza sarebbe comunque interessan­te; in più ci sarebbe un risparmio sullo sti­pendio rispetto a Palacio) ma Goran per il momento non cede, preferendo valutare le piste estere. Il Genoa comunque rimane fi­ducioso riguardo alla fumata bianca. «Qua­lunque giocatore dell'Inter che deve anda­re in una squadra con altri obiettivi, inevi­tabilmente finisce per avere un po' di ram­marico, ma io credo che sia meglio essere titolare a Genova che fare tribuna all'Inter. Penso e spero che un accordo lo trovere­mo».


Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio



Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160