Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Guida su playoff e playout: sfide, regole e squalifiche

in

ROMA, 30 maggio - Il campionato di Bwin non finisce mai. Anzi entra nel vivo con i play off e i play out. Nemmeno il tempo di respirare che Novara (3ª), Varese (4ª), Padova (5ª) e Reggina (6ª) si ritroveranno di nuovo in campo (da giovedì 2 giugno) per giocarsi l’ultimo posto disponibile per la A. In coda sfida fratricida tra Piacenza e Albinoleffe per la permanenza in Serie B. Madonna contro Mondonico è davvero uno spareggio per cuori forti, soprattutto per gli emiliani che due mesi fa erano addirittura arrivati a giocare per la promozione prima di un declino inspiegabile e disastroso. Ma andiamo per ordine e analizziamo le singole sfide, tutte cariche d’interesse come già dimostrato in campionato.


NOVARA-REGGINA - In molti si attendevano una Reggina al 5º posto. Invece, la sconfitta di Modena, che ha permesso al Sassuolo di salvarsi senza appendici pericolose relega i calabresi all’ultimo posto disponibile per la lotteria promozione. Un successo in ogni caso, considerando la rivoluzione avviata la scorsa estate dal presidente Foti e proseguita a gennaio con la cessione di Missiroli al Cagliari e l’arrivo di tanti sconosciuti pescati in Lega Pro. Per Atzori, accostato in queste ore a diverse importanti panchine di A e B, arriva l’occasione della vita. In campionato è finita quasi alla pari, nel senso che i piemontesi sono riusciti a vincere all’andata per 3-1 e i reggini al ritorno per 1-0. Ma questa volta il passato non vale. Piuttosto bisognerà ricaricarsi in pochi giorni (giovedì si torna in campo) e rituffarsi a testa bassa nella contesa. I calabresi contano sull’effetto «Granillo» che il presidente Foti ha già provveduto a sollecitare lanciando la nuova campagna abbonamenti per la prossima stagione regalando un biglietto per i play off. Si va verso il tutto esaurito come ai bei tempi della A. A Tesser basterà non perdere per andare in finale. Ma lui non è allenatore abituato a speculare e certamente se la giocherà a viso aperto.


PADOVA-VARESE - Spettacolare si annuncia anche l’altra semifinale tra Padova e Varese. La mina vagante di questo finale di stagione, corroborata dai consigli e dalla voglia di vincere di Rino Foschi, può davvero lasciare effetti indesiderati su un avversario tosto come la terribile matricola di Sannino solo un anno fa promossa in B. Nella stagione regolare è finita 2-3 all’andata e 0-0 al ritorno. Varesini avvantaggiati dal miglior piazzamento nella stagione regolare, ma anche qui, la sensazione è che per andare avanti bisognerà osare qualcosa di più che accontentarsi di due pari.


PIACENZA-ALBINOLEFFE - Play out amari per Mondonico e Madonna, due allenatori ad un certo punto del campionato in grado di salvarsi senza ulteriori patemi. Invece Piacenza-Albinoleffe è diventata la partita della vita. Tra l’altro si tratta di una vera sfida tra amici, visto che l’ex laziale e il suo staff la scorsa stagione era dall’altra parte e tre anni fa guidò l’Albinoleffe ai play off persi in finale contro il Lecce di Papadopulo. In campionato sono state due partite pirotecniche: all’andata finì con uno scoppiettante 3-3, al ritorno 1-3 per i bergamaschi. Questa volta servirebbe una tripla. Andiamo a vedere come finirà.


DATE PLAY OFF


Giovedì 2 giugno
Reggina (6ª)-Novara (3ª) ore 18,30
Padova (5ª)-Varese (4ª) ore 21
Domenica 5 giugno
Varese (4ª)-Padova (5ª) ore 18,30
Novara (3ª)-Reggina (6ª) ore 21
Finale andata: giovedì 9 giugno (20,45)
Finale ritorno: domenica 12 giugno (20,45)


DATE PLAY OUT


Andata - Sabato 4 giugno
Piacenza (19ª)-Albinoleffe (18ª)
Ritorno - Sabato 11 giugno
Albinoleffe (18ª)-Piacenza (19ª)


REGOLAMENTO - Accedono ai play off le squadre classificate al 3º, 4º, 5º e 6 posto, secondo lo schema seguente:
a) la squadra 3 classificata disputa una gara di andata ed una gara di ritorno con la 6ª; la gara di andata viene disputata sul campo della 6ª.
b) la 4ª gioca una gara di andata e una di ritorno con la 5ª; la gara di andata viene disputata sul campo della squadra 5ª classificata.
c) a conclusione delle due gare risulta vincente la squadra che ha ottenuto il maggior numero di punti (i gol in trasferta non valgono doppio in caso di parità); in caso di parità di punteggio (per esempio una vittoria per 2-0 in casa e una sconfitta per 2-1 in trasferta), per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti. In caso di ulteriore parità (per esempio due pareggi o una vittoria per 2-0 e una sconfitta per 2-0), viene considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine della stagione regolare. Non si disputano tempi supplementari durante la semifinale. Le vincenti disputano una gara di andata e una di ritorno. La gara di andata viene disputata sul campo della squadra in peggior posizione al termine del campionato. A conclusione delle due gare, risulta vincente la squadra che ha ottenuto il maggior numero di punti. In caso di parità di punteggio, si tiene conto della differenza reti. In caso di ulteriore parità verranno disputati due tempi supplementari di 15’. Nel caso permanga parità dopo i tempi supplementari, verrà considerata vincente la squadra in miglior posizione di classifica al termine del campionato. Vanno ai play out la 19ª e la 18ª classificate al termine della stagione regolare che si incontreranno con gare di andata (sul campo della 19ª) e ritorno (sul campo della 18ª). Resta in B la squadra che avrà ottenuto il maggior numero di punti. In caso di parità valgono le stesse regole stabilite per i play off, non sono previsti supplementari.


DIFFIDE e SQUALIFICHE - Al termine del campionato e in vista dei play off e dei play out le diffide vengono azzerate, mentre i giocatori che all’ultima giornata della regular season vengono squalificati, o perché ammoniti e già in diffida o perché espulsi direttamente e fermati dal giudice spoortivo per una o più giornate, scontano i turni di squalfiica negli spareggi.


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160