Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

È il giorno di Milan-Inter: il mondo davanti alla tv

in

ROMA, 2 aprile -  È il giorno del derby tra Milan e Inter. Un derby che quest'anno può significare scudetto. E allora attorno alla stracittadina numero 276 si sta creando un'attesa incredibile. Tutto il mondo sarà collegato con S. Siro. Rai International diffonderà le immagini in tre continenti, Espn Brasile ha in palinsesto una diretta speciale. Saranno collegate anche Cina e Giappone. Al Jazeera terrà attaccato al teleschermo anche il mondo arabo. Allegri e Leonardo ieri hanno cercato di stemperare la tensione, ma stasera il derby può veramente valere una stagione.


STATISTICHE - Il derby della madonnina più seguito in tv? Inter-Milan del 24 gennaio 2010, con 3.750.852 telespettatori medi (2-0 il risultato finale) sommando le dirette di SkySport e Premium Calcio . Il più avvincente? Quello del 15 febbraio 2009 (Inter-Milan 2-1), quando la partita ha “catturato” nei suoi 90 minuti circa 1.140.000 nuovi contatti. Il gol più visto? Quello di Pandev, sempre nella sfida di gennaio dello scorso anno: al 62° minuto, quando il macedone ha insaccato su punizione la rete del 2-0 interista spegnendo i sogni di rimonta del Milan (che era in superiorità numerica), i contatti erano più di 4 milioni (4.050.508). I dati “televisivi” sulla stracittadina di Milano emergono da una ricerca realizzata da Vidierre, laboratorio leader in Europa nell’analisi e nel monitoraggio sui media. Lo studio ha preso in esame le ultime dieci stagioni in relazione a voci come “Il giocatore più intervistato dopo la partita” o “il derby di cui si è parlato di più dopo la conclusione e nei giorni successivi” (il monitoraggio riguarda Rai1, Rai2, Rai3, Rete4, Canale5, Italia1, La7, Sky Sport 1, Sky Sport 2, i Canali Sky Calcio e i canali Premium Calcio).


PREVISIONI - La classifica dell’audience delle dirette su Sky e Mediaset Premium parte invece dal 2007, anno in cui il servizio Auditel è stato esteso alle tv satellitari. Da rilevare che il grafico degli ascolti mostra una tendenza netta al rialzo: dal milione e 300mila spettatori medi registrato nei derby del 2007, si è passati ai 3 milioni e mezzo del 2010. Solo nella sfida d’andata del 2009, che il calendario ha insolitamente collocato alla seconda giornata (si giocò il 29 agosto), il trend di crescita si è bruscamente interrotto, per poi riprendere nella sfida di ritorno dello stesso torneo (il 24 gennaio 2010) stabilendo il primato assoluto di contatti medi. Ma la gara di sabato, secondo gli analisti, potrebbe ritoccare il record. «I numeri parlano chiaro, gli abbonati alla pay tv sono in costante aumento e la ricerca storica dimostra che l’interesse dei telespettatori è legato alla situazione di classifica delle due squadre – sottolinea Antonio Rota, amministratore delegato di Vidierre – Oggi che Milan-Inter vale lo scudetto, è facile prevedere un’impennata dei contatti nella diretta televisiva. Non mi sorprenderebbe una media superiore ai 4 milioni, anche se l’anticipo al sabato sera potrebbe distrarre qualche tifoso».
 


ALTRE CURIOSITA' - Tra le curiosità emerse, anche quella della stracittadina più “noiosa”: Milan-Inter del 4 maggio 2008 (2-1 per i rossoneri) ha fatto segnare un aumento di appena 258.000 spettatori tra l’inizio e la fine della partita. Ancora. Paolo Maldini, con un “tempo di parola” di 6' 39'' accumulato nelle interviste post derby il 21 ottobre 2001 è il re del microfono, mentre il derby che ha generato il maggior numero di servizi è stato quello del clamoroso 0-6 incassato dall’Inter nel maggio 2001. Buone notizie infine per Fly Emirates e Pirelli, i due main sponsor delle società meneghine. Vidierre, che in ambiente sportivo è conosciuta per le sue ricerche sulla visibilità e la resa mediatica dei vari marchi, ha quantificato in 885.283,56 euro il valore dello sponsor di maglia di Milan e Inter nell’esposizione televisiva di sabato prossimo. L’analisi del valore viene elaborata utilizzando un sistema digitale di rilevazione automatica che stabilisce una valorizzazione economica ad ogni passaggio tv, tenendo in considerazione alcune variabili come il tempo di visibilità, la posizione in video del marchio, l’audience rilevata al momento dell’apparizione e i listini pubblicitari in vigore.

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160