Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Pato sfida Eto'o: i gol contro il gioco

in

ROMA, 1 aprile - Il vero duello, trattandosi di Milan e Inter, della prima in classifica contro la seconda, sarebbe stato quello fra Ibrahimovic e Eto’o. Purtroppo (per il Milan e per il calcio), lo svedese si è fatto squalificare per una follìa e il camerunense potrà vedersela solo con Pato. I gol, la pesantezza dei gol, depongono a favore di Eto’o. Il giovane brasiliano per ora può solo sognare la carriera del più anziano bomber africano. Pato segna tanto, ma non quanto il suo avversario. Segna gol decisivi, ma mai come Eto’o. Il gol è un’arte, uno ce l’ha dentro quando nasce, ma quello che il brasiliano dovrebbe imparare dall’interista è il modo di stare in campo. L’anno scorso l’Inter ha vinto tutto anche perchè Eto’o, che ad Appiano portava in dote due Champions vinte (da protagonista) col Barcellona, si è piegato alle esigenze della squadra facendo il terzino e la spalla a Milito. L’Inter non vinceva quella Coppa da mezzo secolo, Eto’o da pochi mesi, eppure non ha esitato a dire di sì a Mourinho. Quest’anno, liberato da quei compiti prima da Benitez e poi da Leonardo, ha già segnato più dello strepitoso Milito della scorsa stagione, a conferma della sua razza di bomber. Quando Pato riempirà il campo con la forza, l’attenzione, l’applicazione e il sacrificio di Eto’o potrà dire di essere finalmente un grande giocatore. Per ora è solo un ottimo cannoniere.


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160