Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Trasferimento Pandev, prosciolta l'Inter

in

ROMA, 29 marzo - La Commissione Disciplinare Nazionale, presieduta dal Prof. Claudio Franchini, ha dichiarato infondato il deferimento nei confronti di Carlo Pallavacino, Rinaldo Ghelfi, Marco Branca e della Società FC Internazionale Milano Spa in relazione alla trattativa finalizzata al contratto stipulato dalla società stessa con il calciatore Goran Pandev. Il trasferimento di Pandev all'Inter era finito sotto inchiesta da parte della Procura Federale. L'avvio dell'indagine era stata deciso dopo che il presidente della Lazio Claudio Lotito aveva presentato alcuni documenti ritenuti sufficienti a far aprire un fascicolo.


L'INDAGINE - La commissione Disciplinare non ha riscontrato alcuna anomalia nel trasferimento di Pandev all'Inter. Il passaggio del macedone alla società nerazzurra era finito sotto inchiesta da parte della Procura federale. L'avvio dell'indagine era stata deciso dopo che il presidente della Lazio Claudio Lotito aveva presentato alcuni documenti ritenuti sufficienti a far aprire un fascicolo. I dirigenti dell'Inter Rinaldo Ghelfi e Marco Branca e l'agente dei calciatori Carlo Pallavicino erano stati deferiti alla Commissione disciplinare nazionale dal Procuratore federale in merito al trasferimento di Goran Pandev dalla Lazio nel gennaio 2010. Con loro veniva deferita anche la società nerazzurra per responsabilità diretta ed oggettiva. Pallavicino era stato deferito per «aver svolto attività di mediazione in favore di soggetti che non gli avevano conferito alcun mandato»; Ghelfi e Branca per «essersi consapevolmente avvalsi, nella trattativa finalizzata alla stipula di un contratto professionistico con il calciatore Goran Pandev, dell'agente Pallavicino, senza avergli conferito alcun mandato».

Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160