Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Gattuso la rabbia, Cambiasso la mente

in

MILANO, 29 marzo - Se davvero, come a tanti di noi piace pensare e scrivere, esiste l’anima in una squadra, per Milan e Inter non si fatica a individuarla: Gattuso l’anima rossonera, Cambiasso quella nerazzurra. Il primo per rabbia, cattiveria agonistica, grinta, tenacia e passione, il secondo per il tipo di gioco e, seppure in maniera ridotta, per le stesse ragioni del milanista.


Gattuso è il giocatore che si allea con l’allenatore e trasforma la squadra in qualcosa di mistico e concreto, con la fede e la forza. Ha funzionato con Ancelotti nel Milan e Lippi in Nazionale e i risultati si sono visti. Sta funzionando con Allegri, ma non con Leonardo e anche in questo caso i problemi erano evidenti. Se provate a chiedere ad Ancelotti qual è il giocatore da cui inizia la sua squadra ideale il nome è quello di Rino Gattuso. Come qualità tecnica siamo forse al livello più basso nel Milan, ma se uno così è sempre titolare vuol dire che nessun tecnico può farne a meno.


Cambiasso ha origini da trequartista e in campo si vede. Mancini e poi Mourinho lo hanno piazzato davanti alla difesa, nel ruolo più adeguato alle sue caratteristiche, Leonardo invece l’ha spostato nella posizione di interno per affidare la regìa a Thiago Motta. Così può sfruttarne i tempi di inserimento: arrivando da dietro, colpisce e fa male. E poi anche il ct dell’Argentina, nel 4-3-3 della Seleccion, ha preferito schierarlo da interno, con Mascherano al centro. Il dibattito sul ruolo dell’ex madridista è aperto.


Cambiasso è un giocatore che si è fatto squadra, un predestinato alla panchina, non come riserva ma come futuro allenatore. Di una squadra, di una partita, di un avversario sa tutto. Giocatori così, in giro, ce ne sono pochi davvero. E pensare che l’Inter lo prese dal Real Madrid a costo zero.


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160