Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

La gioia di Malesani: «Bologna, fai paura!»

in

TORINO, 26 febbraio -  Alberto Malesani non sta nella pelle. Il suo Bologna ha vinto, meritando, a Torino contro la Juve: «Prima del match dicevo che ci sarebbe voluta una gara attenta anche tatticamente precisa - dice ai microfoni di Sky - A dire la verità  abbiamo rischiato poco. Quando siamo in giornata così, facciamo paura. Posso contare su una squadra di grandi uomini, con tanta qualità. Senza quella, dove volete che vada un allenatore. Di Vaio? Ha grande qualità, l’allenatore incide poco, magari ho trovato le posizioni giuste dove sfruttare Marco. Ho strutturato un sistema di gioco che si addice a lui e a tutta la squadra». Come ha visto la Juve? «Tutti la criticano per il mercato, per me ha fatto grandi acquisti. Ho visto una squadra fisicamente straripante, purtroppo hanno un blocco mentale, ma a me sembra forte quanto il Milan. Se si sbloccano sono una squadra veramente forti». Chiusura con un pensiero all'arbitro Romeo: «Voglio fare i complimenti all’arbitro. Magari fosse sempre così, almeno le piccole possono avere delle possibilità di battere le grandi».




DI VAIO: «CHE IMPRESA» - Marco Di Vaio è felicissimo dopo aver messo a segno la doppietta che ha steso la Juventus a Torino, portando il Bologna in 'zona sicurezza'. Nell'euforia finale, Di Vaio è rimasto - come molti suoi compagni - senza pantaloncini, cosa che lo ha messo in imbarazzo di fronte alle telecamere di Sky che lo attendevano per l'intervista a caldo. «Fatemi coprire - dice l'attaccante indossando la giacca della tuta - perchè mia moglie mi sta guardando, e anche mia mamma». Tornando alla partita, Di Vaio manifesta la sua grande gioia: «Sono felicissimo. Non abbiamo avuto molto tempo per prepararci. Ma oggi tutto è stato molto bello e anche la fortuna ci ha aiutato. Siamo riusciti nell'impresa di battere la Juventus a casa sua». Parla del suo primo gol con modestia: «Sono riuscito ad alzare una palombella, riuscendo ad anticipare Chiellini. Sono stato fortunato».


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160