Rispondi al commento

user warning: Table 'c109agcalcio.d6_wysiwyg' doesn't exist query: SELECT * FROM d6_wysiwyg in /var/www/sites/all/modules/wysiwyg/wysiwyg.module on line 538.

Napoli, Ruiz si presenta: «Mazzarri, sono pronto»

in

NAPOLI, 31 gennaio - «La prima impressione che ho avuto ieri è stata ottima. Il pubblico è tutto con la squadra». Sono le prime parole in azzurro del neoacquisto del Napoli, Victor Ruiz, presentato oggi nel centro tecnico di Castel Volturno. «Con il mister Mazzarri non ho parlato oggi ma ieri, mi ha detto di stare tranquillo e che tutto andrà bene», ha ripreso il difensore che ha scelto la maglia numero 4 e che ha ribadito che, nonostante l'interesse di altri club, la sua prima scelta è stata Napoli. «In Spagna degli azzurri si dice molto bene, è una squadra che sta crescendo e che sta centrando gli obiettivi posti. Io credo di avere un buon tocco di palla ed una buona posizione in campo poi lo vedremo strada facendo. Sono giovane, ho molto da imparare ma sona arrivato qui per dare il mio contributo e spero - aggiunge - di affiatarmi con il gruppo».


CAVANI E LAVEZZI - Stamattina il primo allenamento: «Ho parlato ieri con Mazzarri, mi ha detto di stare tranquillo. Il Napoli è in crescita negli ultimi anni, sta raggiungendo gli obiettivi prefissati. Il numero 4? Non ce l’aveva nessuno e mi piace». Cavani e Lavezzi l’hanno impressionato: «Meno male che sono miei compagni, finché stanno nella mia squadra, non avrò problemi. Sono fortissimi, più di Ibra e Messi».


«SONO PRONTO» - Ruiz è pronto a giocare subito: «Appena Mazzarri riterrà opportuno, posso scendere in campo. Sono stato al San Paolo due anni fa per un’amichevole, spero di divertirmi con questo pubblico. I miei nuovi compagni di reparto? Un gol incassato in nove partite, il reparto è forte. Il Villarreal? Vedremo, ci vuole ancora tempo. Paolo e Fabio Cannavaro? Sono entrambi grandi difensori, a parte le somiglianze fisiche». 


GLI OBIETTIVI - Gli obiettivi sono prestigiosi: «Mi ambienterò presto, poi vedremo dove arriveremo. Siamo a quattro punti dal Milan e siamo ancora in Europe League. Lo scudetto? Vinciamo una partita alla volta, il percorso è lungo e va affrontato con calma, i conti li faremo alla fine. La squadra è costruita per fare bene. Ci credo».


LA NAZIONALE - Ruiz è nazionale under 21 e a giugno punta alla vittoria del titolo europeo con la Spagna: «Ci proveremo. Il mio sogno è vestire la maglia della nazionale maggiore. Datolo? Mi ha spiegato che il pubblico è molto caldo. E’ l’unica, ovviamente, della città. Avevo visto qualche partita, sapevo quanto fosse forte. Sono qui per mettermi a disposizione. Mi paragonano a Piquè, è giovane e ha vinto tutto».


Vuoi commentare o votare questo articolo? Registrati subito!

Rispondi

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <b> <br>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Maggiori informazioni sulle opzioni di formattazione.

Copyright © 2008/2009 Kines S.r.l. - C.F. e P.IVA: 02970240160